Non si fermano le indagini sul caso di Yara Gambirasio, la tredicenne ginnasta di Brembate uccisa cinque anni fa. Sembra essere arrivata finalmente la svolta su questa triste vicenda: sono infatti emerse delle notizie sconvolgenti su Massimo Bossetti, il muratore di Mapello che si trova in carcere dallo scorso 16 giugno con l'accusa di avere ucciso la povera ginnasta. Nell'ultima puntata di "Quarto Grado", sono state riportate le analisi sui dispositivi tecnologici di Massimo Bossetti. Sono emerse delle novità davvero sconvolgenti. Massimo Bossetti avrebbe avuto una vera e propria ossessione per le tredicenni rosse; gli inquirenti hanno setacciato da cima a fondo il computer dell'uomo, controllando tutti i file e la cronologia Internet.

Secondo i risultati delle analisi sui dispositivi tecnologici utilizzati da Massimo Bossetti, è emerso che il carpentiere di Mapello frequentava molto spesso siti pornografici alla ricerca di ragazzine molto simili nell'aspetto a Yara Gambirasio, la ragazzina scomparsa nel nulla lo scorso 26 novembre 2014.

Sono davvero sconvolgenti le parole digitate su "Google" da Massimo Bossetti. "Come rimorchiare una ragazza in palestra", oppure "Tredicenne rossa per rapporti intimi". Gli inquirenti hanno inoltre scoperto che il carpentiere era solito cancellare la cronologia e che era un navigatore della rete molto informato: ecco perchè hanno trovato solo le parole ricercate non i video. Massimo Bossetti, inoltre, seguiva passo dopo passo le indagini degli inquirenti sul caso di Yara Gambirasio e si teneva informato ogni giorno sui fatti di cronaca, come stupri, scomparse e violenze sessuali su minorenni.

I migliori video del giorno

Il caso più ricercato da Massimo Bossetti è stato proprio quello di Yara Gambirasio. Dunque, secondo gli inquirenti è questo il movente dell'omicidio della ginnasta di Brembate: Bossetti sarebbe stato ossessionato dalle tredicenni vergini. Un'ossessione che potrebbe averlo portato a compiere un gesto estremo. Vedremo se le prossime indagini sul caso confermeranno tale movente.