Esattamente 2 anni fa, il 13 marzo del 2013 l'elezione di Papa Francesco, che è stato capace di conquistare fin dai primi giorni l'affetto speciale dei fedeli soprattutto per i suoi discorsi chiari e vicini alla gente. Il cardinale Leonardo Menichelli, vescovo di Ancona, ordinato da Bergoglio nell'ultimo concistoro, tira le somme di questi due anni: "Fare un bilancio è semplice, il pontificato di Bergoglio è entrato nella Chiesa come una sorpresa. La sua umanità, la sua grande fede ha toccato il cuore delle persone ed ha creato un feeling, una sorta di appassionato innamoramento nei confronti del papa, in quanto riesce a parlare a cuore aperto, con una tenerezza verso le persone più povere, le più semplici e le più abbandonate.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Papa Francesco

Tutto questo ha creato una meraviglia, uno stupore.

In questo periodo ha assunto un rilievo particolare il richiamo alla misericordia, e questo sembra marcare il secondo anno ed anche le scelte principali della Chiesa.

Sembra essere questo il grande tema. Il mondo di oggi è pieno di pericoli. Nel momento in cui ci si trova di fronte a questo, si offre la medicina della misericordia che dà a tutti un grande coraggio. È necessaria però una precisazione. Ci sono due parole che devono convivere: verità e misericordia, che nascono ambedue dal cuore di Cristo."

I cardinali che hanno eletto nella cappella Sistina Bergoglio due anni fa, forse sono stati spinti a farlo dal breve ma potente discorso fatto dall'allora cardinale poco prima del Conclave, in cui ha denunciato il narcisismo teologico della Chiesa Romana. La Chiesa era malata poiché chiusa in sé stessa, con il bisogno di uscire per le periferie per incontrare gli emarginati. Cosa che in seguito lui ha fatto spesso.

L'azione "purificatrice" sulla burocrazia vaticana ha però spinto alcuni a non giudicare bene le decisioni del papa, in quanto pensano che si stia perdendo troppo tempo e risorse su questioni amministrative invece di agire esclusivamente sui cambiamenti pastorali.

I migliori video del giorno

Ma è proprio questa severità verso quegli ambienti ecclesiali con i loro sprechi economici che sembrano dettati dall'edonismo e dall'interesse, a far amare questo papa da parte della maggioranza dei fedeli. Ed è questa la forza di papa Francesco.