Resta alta la tensione tra i genitori di Andrea Loris Stival, il bimbo di Santa Croce Camerina ucciso con alcune fascette da elettricista per motivi incerti. La madre è ristretta in carcere con l'accusa di infanticidio e i suoi rapporti col marito si fanno sempre più delicati. Prima di Pasqua Davide Stival ha deciso di andarla a trovare, per chiarire alcune cose, ma il loro incontro ha avuto uno sviluppo imprevisto in quanto è scaturita una discussione molto animata che ha richiesto l'intervento delle guardie carcerarie. La donna, Veronica Panarello, continua a definirsi non responsabile della tragica scomparsa del bimbo mentre il marito vorrebbe una sua confessione.

Rapporti molto tesi tra i genitori di Loris

L'Avvocato Villardita che assiste la donna si è dichiarato sorpreso. Veronica non riesce ad accettare che suo marito non le creda. La donna, fin dal primo giorno, ha sempre detto di avere accompagnato a scuola Loris come tutti i giorni ma le immagini delle videocamere presenti sul territorio hanno smentito in modo clamoroso quanto da lei sostenuto con tenacia. Secondo gli investigatori su quell'auto Loris non è mai salito. Resta intanto indagato Orazio Fidone, il pensionato, cacciatore per diletto, che trovò il corpo del piccolo. L'uomo non dovrebbe essere coinvolto nel crimine e ha, fin da subito, collaborato con gli inquirenti.

Un rapporto difficile con la madre?

Quello che è rimasto un mistero in questa vicenda è il movente. Una vicina di casa dei Panarello/Stival dice che spesso si sentivano urla e discussioni, ma questo non prova nulla, visto che in tutte le case le madri alzano la voce per imporsi e farsi rispettare da bambini ancora indisciplinati. Veronica e Davide hanno un secondogenito di soli 4 anni che si chiama Diego. Veronica dice di soffrire molto la mancanza di Diego ma, al momento, non ci sono le condizioni giuridiche per riunire madre e figlioletto. Bisogna prima capire se è stata davvero la giovanissima Veronica (26 anni e già due figli da crescere) a uccidere, magari vittima di un terribile raptus, il suo primogenito Andrea Loris.
Segui la nostra pagina Facebook!