Sugli ultimi arresti al margine dell'inchiesta Mondo di Mezzo, conosciuta come Mafia Capitale, che ha coinvolto molti esponenti ed ex consiglieri del Pd, il premier Matteo Renzi ha affermato che "chi ruba deve finire in carcere". "Un Paese solido combatte la corruzione con decisione e grande forza, mandando chi ruba in galera. Naturalmente nel rispetto della presunzione di innocenza. Quando arriva la sentenza definitiva è giusto che chi ha violato le regole paghi fino all'ultimo giorno e all'ultimo centesimo", ha dichiarato Renzi.

Sotto accusa le giunte di Nicola Zingaretti e Ignazio Marino. Ma il Partito Democratico difende la sua gestione, accusando l'amministrazione di Gianni Alemanno e le organizzazioni di destra. "Che cos'altro deve accadere perché Marino se ne vada e si torni alle urne?", ha scritto sui social network Matteo Salvini. La Lega Nord e il Movimento Cinque Stelle hanno chiesto le dimissioni del sindaco Ignazio Marino. Il sindaco si è detto "felice e orgoglioso" del lavoro della Procura. "Dimissioni? Continuiamo in questo modo. Stiamo cambiando tutto, non c'è nessun personaggio della mia giunta", ha risposto Marino.

Segui la nostra pagina Facebook!