Annuncio
Annuncio
A poco più di 48 ore dalla diffusione dell'indiscrezione secondo la quale la Procura di Milano sarebbe in procinto di archiviare l'indagine su Domenico Maurantonio giungono come un fulmine a ciel sereno le parole dell'avvocato della famiglia della vittima, Eraldo Stefani: 'Ho grande fiducia, tra qualche giorno avremo delle novità concrete e sapremo perché Domenico è volato giù' ha dichiarato il legale al Mattino di Padova. Le ultime news sulla morte di Domenico Maurantonio aggiornate ad oggi 8 luglio si rifanno dunque alle parole dell'avvocato ingaggiato dai genitori del 19enne padovano deceduto lo scorso 10 maggio ma ruotano anche attorno al proseguo delle indagini che come sottolineato dallo stesso Stefani sono tutt'altro che concluse. Al momento sembra che la polizia scientifica stia cercando di ricostruire l'esatta posizione di ciascuno dei compagni di scuola che della notte in cui morì Domenico hanno già raccontato tutto agli inquirenti. Proseguono anche le simulazioni per capire quali circostanze abbiano portato il giovane ragazzo veneto a precipitare giù dall'Hotel dove alloggiava con la propria classe.

Novità Domenico Maurantonio, news oggi 8 luglio: 'A giorni tutta la verità', parla l'avvocato Stefani

'Sono assolutamente dell'avviso che ci sarà un epilogo positivo in questa vicenda e non penso che tutto sarà archiviato. Sono convinto che a breve emergerà la verità, e lo sono non soltanto sulla base delle mie investigazioni ma anche sulla base di quelle condotte della Procura della Repubblica' ha proseguito l'avvocato Stefani, parso abbastanza sicuro di come il mistero legato alla dipartita del giovane Maurantonio sarà presto svelato. Le ultime news sulla morte di Domenico Maurantonio aggiornate ad oggi 8 luglio si rifanno dunque al possibile esito delle indagini condotte dalla Procura, che dopo settimane di affanni, ipotesi sfumate e tesi passate al vaglio sembra aver trovato il bandolo della matassa. Le certezze ad oggi sono poche: di certo Domenico si trovava da solo al momento della caduta, ergo non si trarrebbe di un omicidio. Le numerose prove cinetiche hanno inoltre dimostrato come il ragazzo sia precipitato rasente al palazzo dell'hotel Da Vinci, a non convincere però è la posizione in cui si è stato trovato il corpo. Ovvero rannicchiato per terra, circostanza che potrebbe anche suggerire che sia stato spostato dopo la caduta. Quali saranno i nuovi elementi in mano alla Procura? Qualche giorno ancora dopo di che si conoscerà tutta la verità. E' quello che ci auguriamo tutti.