Un motto napoletano è proprio vero: i ladri studiano la notte per fregarci. D'altronde, anche il Cinema ha dipinto bene il loro modo di studiare nuove strategie per fregare il prossimo. Pure la cinematografia italiana in chiave comica, con film che hanno fatto la storia quali 'I soliti ignoti' e 'Scuola di ladri'. I quali hanno anche avuto dei sequel che però, come quasi sempre accade, non hanno avuto lo stesso successo. Tra le vittime predilette dei truffaldini ci sono gli automobilisti, i quali sono sovente vittima delle truffe più assurde e sempre nuove.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Di seguito riportiamo l'ultima in ordine di tempo.

Fare finta di aver bucato una ruota

Capitale di questa nuova truffa è, purtroppo, Napoli. Ma che può consumarsi in ogni angolo del belpaese.

In pratica, i malintenzionati si fermano sul ciglio della strada fingendo di aver bucato una ruota e posizionano tanto di triangolo per avvisare gli automobilisti. Poi uno di loro fa segno ai passanti di fermarsi perché magari non riescono a cambiare la ruota o non ne hanno una di riserva. Di qui la rapina al povero malcapitato di cuore che si è fermato a prestare soccorso. Gli portano via tutto, talvolta anche l'auto se è richiesta dal mercato. I casi segnalati sono tanti e ciò, purtroppo, non fa che aumentare la diffidenza verso il prossimo e l'egoismo, visto che si ha paura di fermarsi per non incappare nel malintenzionato di turno.

Altre truffe simili

D'altronde, in passato sono state escogitate altre truffe simili, destinate ai più generosi. Come quella di posizionare in strada una bambina in lacrime, da sola, e il povero malcapitato che si ferma per capire cosa è successo, fa la stessa fine di cui sopra.

I migliori video del giorno

O ancora, altre truffe che riguardano finti danni alla macchina. Come buttare una pietra sullo specchietto del malcapitato fingendo che esso abbia colpito l'auto del malvivente, invitandolo così ad accostare. Oppure la truffa del pongo, quando, sempre colpendo con una pietra l'auto del malintenzionato, si finge che abbia colpito quella del furfante, che intanto, avendo già spalmato del pongo sulla propria auto, simula un danno. Insomma, state attenti.