Droga negli slip di un trentenne e nello zaino di un trentottenne. È stata rinvenuta dalla polizia, a Caltanissetta, nel corso di un intenso servizio di controllo del territorio. Sabato pomeriggio, gli agenti della sezione Volanti si trovavano in via Carlo Pisacane, quando hanno notato due immigrati, entrambi tunisini, che all'immprovviso acceleravano il passo. Un atteggiamento ritenuto sospetto, verificatosi proprio alla vista dei poliziotti. I due, che risiedono nel capoluogo nisseno, sono stati bloccati immediatamente e sottoposti a un'attenta perquisizione personale. Al termine, sono stati sequestrati complessivamente undici grammi di marijuana in venti dosi.

Una parte era celata all'interno degli slip del primo, l'altra nello zaino del secondo.

Volti noti alle forze dell'ordine

I protagonisti della vicenda erano già noti alle forze dell'ordine per i precedenti specifici proprio in materia di droga. Condotti in Questura, dopo gli adempimenti di rito sono stati segnalati all'Autorità giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La marijuana è stata posta sotto sequestro. Le indagini proseguono per fare luce su un'eventuale rete di "distribuzione".

Proseguono i controlli nel Nisseno

I controlli di Polizia e Carabinieri continuano costantemente su tutto il nisseno. Il fenomeno droga si fa sempre più preoccupante da queste parti, anche fra i giovanissimi. Proprio nei giorni scorsi, i carabinieri hanno trovato sei bustine di hashish e un bilancino di precisione nel cortile di una scuola, durante un controllo effettuato con l'ausilio delle unità cinofile provenienti da #Palermo.

I migliori video del giorno

In precedenza, al capolinea degli autobus extraurbani di Caltanissetta, gli agenti della sezione Volanti avevano fermato due studenti, un quattordicenne e un diciassettenne, sorpresi con trentadue dosi di marijuana. Nello stesso piazzale in prossimità del capolinea, qualche giorno prima, erano stati rinvenuti due involucri con hashish e marijuana dopo l'ennesima perquisizione personale a carico di un altro giovane. #Cronaca Palermo #Extracomunitari