Oggi, mercoledì 4 novembre 2015, è arrivata la sentenza definitiva riguardante il caso di Elena Ceste, la mamma di Costigliole d'Asti ritrovata morta in un canale di scolo a pochi metri di distanza dalla sua abitazione lo scorso ottobre 2014. Fin dal primo momento i sospetti degli inquirenti si sono concentrati sul marito della donna, considerato l'unico possibile assassino di sua moglie. Questo pomeriggio è arrivata la tanto attesa sentenza: Michele Buoninconti, il marito della Ceste, è stato condannato a trent'anni di reclusione. Il giudice, inoltre, ha stabilito anche un risarcimento per i quattro figli e per i genitori e parenti della donna uccisa.

Elena Ceste le ultime novità di oggi 4 novembre: Michele si proclama innocente

Nel dettaglio, Michele dovrà risarcire i figli con 300mila euro ciascuno, mentre ai genitori di Elena e a sua sorella dovranno essere sborsati 180mila euro. Un duro colpo per Michele, che fino a quest'oggi continuava a proclamare la sua innocenza, ribadendo che sua moglie Elena era morta per una tragica fatalità e che lui era solo vittima di un terribile errore giudiziario. Per l'uomo, quindi, la giustizia si sta sbagliando, ma per i pm che hanno condotto le indagini non ci sarebbero dubbi: è stato lui ad uccidere sua moglie e poi ad averne occultato il cadavere in quel canale di scolo, a poca distanza dall'abitazione dove Elena viveva con il marito e i suoi adorabili quattro figli. Dei figli, che adesso dovranno apprendere la triste e dura realtà dai nonni materni, che in questi mesi non li hanno mai abbandonati.

I migliori video del giorno

Proprio i genitori di Elena, al termine del processo di oggi, si sono detti 'soddisfatti' per la sentenza e la pena inflitta a Michele Buoninconti, ma al tempo stesso hanno ammesso di avere una grande delusione nel cuore, perché da oggi sono consapevoli al 100% che Elena è morta per mano del marito.

Del caso di Elena Ceste e della sentenza di quest'oggi se ne occuperà stasera anche la trasmissione di Raitre, Chi l'ha visto, condotta da Federica Sciarelli, che dedicherà buona parte della diretta al caso della mamma di Costigliole d'Asti, uccisa barbaramente dal marito.