"Pronto polizia? Quest'uomo farà un attentato terroristico a Milano, arrestatelo!". È questo l'escamotage utilizzato da una donna 62enne di Pero, in provincia di Milano, per non pagare il conto dei propri lavori edili in casa. La pensionata infatti aveva contratto un debito con un artigiano egiziano il quale aveva eseguito diversi lavori all'interno della sua abitazione. E così la donna, per non saldare i 2500 euro che spettavano all'africano, ha deciso di segnalarlo anonimamente alla polizia dell'aeroporto di Linate, fornendo addirittura nome e numero di telefono del presunto attentatore.

Le forze dell'ordine, insospettiti da questa segnalazione, hanno messo in atto le verifiche del caso appurando che di terroristico non c'era nulla.

È stato a quel punto che la donna è stata messa alle strette ed ha confessato l'accaduto. Immediata la denuncia da parte dei Carabinieri per procurato allarme e simulazione di reato, mentre il giovane egiziano ha scelto di non querelarla per calunnia, probabilmente intenerito dalla situazione economica in cui versa la signora. Intanto gli inquirenti stanno verificando altre sei telefonate anonime nella quali veniva denunciata la presenza di una bomba proprio nella banca dove l'uomo avrebbe dovuto incassare l'assegno poi risultato scoperto.

Nuovi falsi allarmi a Roma e Milano

Intanto nella giornata di oggi sono state molte le segnalazioni e gli allarmi terroristici scattati in giro per la penisola, a partire da un caso nell'aeroporto di Fiumicino dove una Jaguar blu con targa inglese parcheggiata in un vicolo ha fatto allertare le forze dell'ordine.

I migliori video del giorno

La strada è stata bloccata e gli artificieri sono intervenuti per poi accertare la mancanza di pericolo: all'interno della vettura infatti sono stati trovati una coperta ed un involucro di alluminio, elementi che in un primo momento avevano dato adito a sospetti.

Scenario simile a Milano, questa volta all'interno di una struttura ospedaliera. Infatti nel reparto accettazione del Fatebenefratelli è stato rinvenuto uno zaino abbandonato, a quanto sembra, da una donna. Allarme subito dopo rientrato come accaduto sempre nel capoluogo lombardo nella stessa mattinata in piazza San Fedele per un trolley sospetto e in Via Andrea Doria per una borsa da palestra abbandonata tra le macchina.