Una storia che ha quasi dell'incredibile, il tutto accade all'University of Notre Dame in Indiana, USA. Una docente è stata denunciata dai propri studenti dopo essersi resa autrice di incontri "hard" tra alcuni suoi studenti di origine afroamericana e sua figlia, anche lei studentessa bianca dello stesso istituto francese. 

I fatti

Secondo una prima ricostruzione resa possibile dalle testimonianze dei ragazzi, la docente reclutava i giovani tra coloro che facevano parte della squadra di basket e football della Scuola, soffermandosi in modo particolare su coloro che mostravano origini afroamericane. I fatti sarebbero avvenuti per diverso tempo, fino alla denuncia di uno studente che, dopo aver chiesto delle semplici ripetizioni alla donna nel doposcuola si è ritrovato a casa sua a subire pressioni affinchè andasse a letto con la propria figlia.

Il tutto contornato da domande piccanti di vario genere sulle prestazioni e le qualità a letto del ragazzo.

Sempre nella ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che la docente si rendesse utile nel fornire profilattici di vario genere ai ragazzi e nell'organizzare gli incontri in stanze di hotel da lei scelti. In una relazione redatta dall'Università stessa che però non ha fornito le generalità della donna in questione si parlerebbe di una "violazione dei valori dell'istituto" e di "molestie e discriminazione". Lo studente avrebbe chiesto più volte un incontro con gli organi direttivi dell'istituto dai quali non avrebbe ricevuto risposta, restando almeno per il momento inascoltato anche dagli altri docenti e portando avanti con il suo legale un 'pera di ricerca della verità alla quale tutto l'istituto è rimasto scosso, anche se alcune voci si sarebbero susseguite anche nei mesi precedenti restando come spesso capita semplici chiacchiericci tra studenti.

I migliori video del giorno

Dal canto suo l'istituto si è dichiarato estraneo e privo di ogni responsabilità riguardo ai fatti accaduti, non rilasciando particolari dichiarazioni a riguardo e cercando di contenere le voci iniziate a muoversi con insistenza permettendo cosi almeno per il momento il regolare svolgersi dell'attività didattica. Non è ancora chiaro se la donna sia stata sostituita da una nuova docente o se nel frattempo le sue lezioni siano state semplicemente sospese in attesa di decisioni.