Mezzanotte in anticipo, bestemmie e spoiler: inutile dire che di tutti i problemi che hanno afflitto il capodanno targato Rai non si sono accorti soltanto i telespettatori ma anche i politici, che sono subito passati all'attacco. Su Twitter, dove i cinguettii di scherno nei confronti della Rai si facevano sempre più numerosi, si è espresso anche Michele Anzaldi, segretario della commissione di vigilanza Rai nonché deputato nelle fila del Partito Democratico. Questo il suo tweet polemico: "Rai Capodanno sbaglia orario in era siti collegati con Greenwich! Come si giustificheranno dirigenti che non rispettano tetto stipendio 240 mila euro?".

Dure le parole della Lega, che si è subito scagliata contro "la Rai di Renzi".

"A scusarsi, e magari a dimettersi - ha sottolineato il leader del Carroccio Matteo Salvini -, non deve essere un passacarte o un funzionario, ma chi è pagato per fare il dirigente". Intanto dall'azienda che gestisce gli eventi (e la telefonia) per conto della Rai è arrivata una notizia: il responsabile del passaggio della bestemmia è stato sospeso.