Veronica Panarello e la sua personalità saranno nuovamente 'oggetto' di attenzione da parte della procura di Ragusa, in seguito alle nuove dichiarazioni rilasciate dalla donna sulla morte del figlio, il povero bimbo di soli otto anni, Loris Stival.

E' degno di nota come si sia parlato per la prima volta di omicidio e non di incidente, come ha fatto notare l'avvocato difensore della Panarello, Francesco Villardita, che ha dichiarato, inoltre, di aver parlato con la sua assistita due giorni fa: la donna sembra intenzionata a riconfermare (finalmente) la sua ultima versione dei fatti, alla quale verrà aggiunta anche dovizia di particolari.

Pubblicità

Omicidio Loris Stival ultime notizie 20/2: risonanza magnetica per accertare predisposizione alle bugie?

Insomma, il coinvolgimento del nonno di Loris Stival sembra essere la verità definitiva di Veronica.

A questo proposito, c'è da sottolineare quanto dichiarato da Guglielmo Gulotta, docente di psicologia forense che, parlando del caso Stival nell'ultima puntata che 'Porta a porta' ha dedicato all'omicidio: 'Non è più sufficiente una perizia psichiatrica normale' ha detto il luminare 'ma occorrerebbe una risonanza magnetica cerebrale al fine di accertare una presunta ed eventuale predisposizione a mentire'.

Loris Stival, gli inquirenti pensano che Veronica Panarello sia una lucida criminale

Quanto c'è di vero, insomma, nelle ultime dichiarazioni di Veronica Panarello? Gli inquirenti hanno specificato che Andrea Stival è stato iscritto nel registro degli indagati come 'atto doveroso d'ufficio' ma nessuno (o quasi) crede al suo nuovo racconto. Dal giorno del suo arresto, la madre di Loris ha continuato a contraddirsi, smentendo se stessa, dicendo tutto e il contrario di tutto. Secondo quanto raccontato alla psicologa, Andrea Stival sarebbe stato dipinto come un 'mostro' che aveva attenzioni strane nei confronti di Loris.

Pubblicità

Gli inquirenti, al contrario, pensano che Veronica Panarello sia una lucida assassina che abbia ucciso suo figlio con una freddezza agghiacciante. Vedremo se una nuova perizia psichiatrica o, come avanzato da professor Guglielmo Gulotta, una risonanza magnetica per accertare l'indice di falsità della donna, serviranno a chiarire ulteriormente il caso relativo all'omicidio del povero Loris Stival.