Un gesto di massima disperazione che poteva finire in tragedia. Stamani, al Comune di Marsala, un sessantenne disoccupato si è dato fuoco davanti al sindaco della città lilybetana. Soccorso da un'ambulanza del 118, è stato trasportato d'urgenza in ospedale: attualmente è fuori pericolo. Quanto accaduto però è l'ennesimo gesto estremo frutto della grave crisi occupazionale che attanaglia il Paese, il Sud Italia in particolare.

Tempestivo gesto di un dipendente comunale

Il protagonista di questa brutta storia, come detto, ha 60 anni, le sue iniziali sono S.S. Ex autista di scuolabus, l'uomo ha lavorato negli anni scorsi con la cooperativa che svolgeva il servizio per conto del Comune di Marsala.

Con l'inizio di quest'anno scolastico, l'appalto è stato aggiudicato ad una nuova ditta e dunque S.S., insieme ad altri suoi colleghi, si trova attualmente senza lavoro. L'età avanzata gli ha reso praticamente impossibile trovare un nuovo lavoro, pertanto ha deciso di manifestare la propria disperazione nel modo più eclatante possibile, mettendo in gioco la sua vita. In quel momento nella Sala Giunta del Comune era in corso la visita di una scolaresca, accompagnata dal sindaco Alberto Di Girolamo e dall'assessore Lucia Cerniglia. S.S. è arrivato sul posto ed ha iniziato a versarsi dell'alcol addosso. Il sindaco Di Girolamo si è avveduto di quanto stava accadendo ed ha tentato di dissuaderlo ma per tutta risposta l'uomo ha tirato fuori un accendino appiccando le fiamme che hanno iniziato ad avvolgerlo.

I migliori video del giorno

Sarebbe finita malissimo senza il tempestivo intervento di un dipendente comunale che si è gettato addosso al sessantenne facendo spegnere il fuoco.

Fuori pericolo

Sul posto sono intervenuti i vigili urbani che hanno allertato il 118. S.S. è stato trasportato d'urgenza all'ospedale "Paolo Borsellino" per le cure del caso. Attualmente è fuori pericolo, durante il trasferimento al nosocomio marsalese ha avuto anche modo di chiamare la figlia al cellulare per rassicurarla. "Questo gesto di disperazione mi ha profondamente addolorato - ha commentato il sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo - purtroppo la mancanza di lavoro non è un fenomeno locale ma un dramma che investe il mondo globalizzato. Credo che quest'amministrazione - ha aggiunto - nei pochi mesi di guida della città ha creato nuove opportunità, bandendo concorsi ed appalti pubblici che offrono nuove occasioni di lavoro. Il mio pensiero ora va a quell'uomo ed alla sua famiglia. Sono contento di sapere che sia fuori pericolo e sono grato ai dipendenti di questo Comune per il loro pronto intervento".