Annuncio
Annuncio

Quali testimoni del Giubileo della Misericordia Papa Francesco ha scelto due frati cappuccini: Padre Pio e San Leopoldo Mandic. Le loro spoglie, arrivate a Roma nella gionata del 3 febbraio prima del loro spostamento notturno a San Salvatore in Lauro e la processione di oggi verso la Basilica di San Pietro, sono state oggetto di visita da parte di migliaia di fedeli. Le persone accorse hanno affrontato code chilometriche prima di entrare al Verano, in San Lorenzo fuori le Mura.

Molti dei fedeli si erano già messi in fila dalle 6.30 di mattina, attendendo il turno per accedere alla chiesa.

Il viaggio del Santo

Partita dalla Puglia, la salma di Padre Pio ha viaggiato verso Roma senza poter rispettare la tabella di marcia prevista.

Advertisement

La devozione nei confronti di questo santo è tale che già all'imbocco dell'autostrada, a San Severo, l'auto che ne ha trasportato il corpo è stata fermata da migliaia di fedeli che hanno voluto esprimere la loro fede ricoprendo il veicolo di petali e fiori. Questa scena si è poi ripetuta più avanti, in autostrada, all'autogrill di Torre Fantine, dove non sono mancati i curiosi e i conseguenti scatti fotografici.

Arrivati a Roma in serata, i resti mortali di Padre Pio contenuti nell'apposita teca di vetro sono stati trasferiti a spalla dai frati cappuccini nella basilica di San Lorenzo fuori le Mura, dove ieri mattina si sono svolte due messe seguite da una celebrazione eucaristica pomeridiana e da una liturgia speciale penitenziale alle 20:30. In nottata le reliquie di Padre Pio e San Leopoldo Mandic hanno poi raggiunto la chiesa giubilare di San Salvatore in Lauro per una veglia.

Advertisement
I migliori video del giorno

Anche qui, dietro Piazza Navona, lungo via dei Coronari in molti hanno aspettato il loro turno per l'ingresso. Pochi gli inconvenienti, qualche lieve malore e, dopo circa due ore di attesa i numerosi fedeli accorsi da ogni parte d'Italia e del mondo hanno potuto seguire la messa celebrata all'aperto, sul sagrato della chiesa. A completamento di questo viaggio voluto personalmente dal santo Pontefice, nel pomeriggio di oggi le reliquie dei due santi raggiungeranno la Basilica di San Pietro, per essere collocate nella navata centrale davanti all'altare della Confessione. Qui la venerazione delle spoglie terrene poste all'interno delle teche potrà avvenire fino all'11 febbraio.

Il ritorno a casa

alle 7:30 dell'11 febbraio Monsignor Fisichella presiederà la celebrazione che darà il commiato alle spoglie dei due santi prima di farle rientrare nelle sedi di provenienza. Nel caso di Padre Pio è previsto un atteso rientro nella sua Pietralcina dall'11 al 14 di questo mese. L'evento ricorre a distanza di 100 anni da quanto il frate cappuccino lasciò il paesino per raggiungere San Giovanni Rotondo.

Le spoglie di San Leopoldo Mandic rientreranno invece a Padova il 16 febbraio dopo una prima sosta a Loreto ed una a Bologna, dove saranno esposte nella chiesa di San Giuseppe Sposo..