Essere parsimoniosi implica una grande abilità, fantasia e creatività. Questo lo sa bene l'anziana signora inglese Ilona Richards, che è diventata la donna più parsimoniosa del Regno Unito.L'anziana pensionata di 70 anni dichiara al quotidiano inglese The Independent che pur avendo una pensione di circa 10 mila sterline l'anno, riesce a spendere soltanto 2400 sterline, che equivalgono a circa 3000 euro, dunque meno della metà.

Ma la domanda sorge spontanea: "Come farà?".

La donna tiene a sottolineare che la sua attenzione a evitare ogni spreco, deriva non da esigenze di natura finanziaria, ma dal fatto che la signora ha sempre mal digerito gli sprechi.La signora Richards spiega che il modo migliore per risparmiare è innanzitutto quello di comprare i prodotti alimentari nei supermercati che propongono degli sconti, fa il bagno solo una volta a settimana per evitare di sprecare troppa acqua e l'acqua utilizzata per lavarsi viene poi usata nel water closet, ovvero nel WC, evitando così l'uso di acqua pulita.

La signora Richards ama frequentare le sue amiche, ma quando si incontrano per un tè chiede sempre loro di portare ognuna la propria bustina. Gesto che le sue amiche, conoscendola ormai da anni, giustificano come una buona prassi anti spreco.Il riscaldamento è un'altra delle voci in cui la straordinaria signora Richards riesce a stupirci. Sebbene l'Inghilterra non sia proprio la soleggiata e calda California, la pensionata accende i caloriferi di casa solo un'ora al giorno, spendendo così appena 30 sterline a trimestre per gas ed elettricità.

Ma non ci stupirebbe sapere, a questo punto, che vadano in pochi a trovare a casa la simpatica signora.Riguardo al cibo, la Richards, ha poi le sue convinzioni. Ritiene infatti le date di scadenza dei cibi preconfezionati qualcosa di troppo "restrittivo", e considera che i cibi possano essere buoni anche dopo la scadenza indicata. Occorre solo ispezionarli accuratamente e annusarli. Mangiando quindi prodotti scaduti o prossimi alla scadenza riesce a risparmiare tantissimo.

Le abitudini della signora Richards hanno sollevato tante critiche ed in molti la definiscono una taccagna. Ma a lei non importa perché vive secondo i suoi valori, tra cui quelli del rispetto del denaro ed eliminazione degli sprechi.Sicuramente non si può che prendere spunto dallo stile di vita della signora per ripensare alle dispendiose abitudini che caratterizzano invece la nostra quotidianità.

E se la proponessimo al Governo di Renzi, per risanare gli eterni deficit di bilancio con la sua politica del risparmio e del riuso creativo?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto