Gli italiani non sono attratti dalla visione di un piatto di insetti fritti, al contrario degli abitanti di Pechino dove al mercatino delle bancarelle vengono serviti come un comune cibo da trasporto. L'unico alimento che in Italia viene prodotto con i vermi è il Casu della Sardegna, un pecorino dove all'interno vivono le larve della mosca casearia che si alimentano della polpa interna del formaggio conferendole la consistenza pastosa. In America ed in alcuni paesi europei si trovano in commercio alimenti a base di insetti, dalla farina alle barrette energetiche.

Pubblicità

Se da una parte c'è chi per combattere il problema alimentare sperimenta nuovi gusti, dall'altra c'è chi ricicla il cibo scaduto.       

Gli insetti migliori della carne

Sarà una moda oppure uno dei tanti effetti della globalizzazione, ma un ex manager operante nel settore alimentare ha deciso di realizzare un allevamento di grilli per uso alimentare. Il progetto ha preso piede a Garniga Terme in provincia di Trento per opera di Vittorio Friz. Il suo maso situato sul monte Bondone ospiterà milioni di insetti che finiranno sulle tavole degli italiani, almeno quella parte di italiani che vorranno deliziare il proprio palato con un'innovazione culinaria.

La sua nuova impresa "Insecta" oltre ad avere ricevuto un finanziamento, sta partecipando anche ad un bando europeo. Le proprietà nutritive degli insetti sono oramai conosciute. Sono digeribili, contengono più proteine della carne, sono ecosostenibili, non producono CO2, necessitano di poco spazio e poca acqua. In futuro non dovremmo stupirci di vedere nei programmi di cucina oltre a tagliate di carne e tranci di pesce, involtini con locuste, cavallette allo spiedino e grilli in pastella. Come vuole la tradizione ad ogni piatto va abbinato un buon bicchiere di vino e chissà se in futuro i frizzanti calici ospiteranno il caratteristico ed intenso odore del rosso Brunello di Montalcino oppure l'armonico e sapido Chianti toscano per accompagnare insetti grigliati o cotti al forno.

Pubblicità
I migliori video del giorno

La reazione del web

I commenti più divertenti alla notizia sono arrivati dal web. C'è chi suggerisce di passare alla dieta vegetariana, chi si preoccupa se si dovesse rompere il sistema di controllo degli insetti e dovessero liberarsi nell'aria, chi come "viadaicani" esprime i suoi gusti culinari preferendo mille volte i "vermicelli" della Barilla numero 7. Ogni anno milioni di italiani sono alle prese con diete per perdere i chili superflui, probabilmente gli insetti entreranno a far parte nei menù ipocalorici.