Sprechi, truffe, appalti irregolari ed evasori totali. Sono queste le maggiori problematiche riportate nel documento che la Guardia di Finanza ha redatto e pubblicato oggi, 10 marzo, sul sito online e sul profilo twitter ufficiale del corpo. L'Italia ha accumulato una perdita, nel corso del 2015, di ben 4 miliardi di euro, derivanti dalla stipulazione di appalti irregolari, truffe e  sprechi. La GdF riporta un aumento del numero di evasori totali nell'esercizio del 2015, saliti a 8500.

Pubblicità
Pubblicità

Il rapporto della Guardia di Finanza

I risultati conseguiti nel controllo sulla spesa pubblica e nel contrasto ai reati contro la Pubblica Amministrazione delineano un quadro preoccupante del nostro settore pubblico. Le denunce effettuate dal corpo per reati ed altri illeciti contro la PA sono state ben 3179, con 177 in stato d'arresto. Numerose anche le frodi nella richiesta/percezione di risorse a carico dell'UE, che hanno portato a 1645 soggetti denunciati, per una somma dei contributi indebitamente percepiti pari a 481.186.157 sugli oltre 800 milioni controllati.

Pubblicità

Quindi più del 50% è risultato irregolare.

In materia di appalti pubblici, fatalità ha voluto che i dati uscissero dopo l'approvazione del nuovo codice degli appalti, la Guardia ha denunciato 1474 soggetti, registrando danni erariali per oltre 1 miliardo. Il documento, scaricabile dal sito ufficiale della GdF o dal suo profilo Twitter ufficiale, riporta dettagliatamente tutti i controlli effettuati nel campo del riciclaggio, della lotta alla criminalità organizzata, con un sequestro, nel 2015, pari a 779 milioni per i reati fallimentari. 

Enorme il lavoro svolto nella lotta al traffico di sostanze stupefacenti: sono stati infatti intercettate e sequestrate 69,7 tonnellate tra eroina, hashish, cocaina e sostanze psicotrope, sequestri che hanno portato a 6760 denunce e 1709 arresti.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pubblica Amministrazione

Aumentano gli evasori totali

Uno dei punti più critici riguarda il contrasto alle evasioni, alle frodi fiscali ed al sommerso. La GdF ha operato per un totale di 514 308 controlli, comprendenti quelli per i reati tributari, lavoratori in nero scoperti (11 290), datori di lavoro che utilizzano manodopera irregolare (5 184) ed evasori totali. Proprio questo numero ha attirato maggiori attenzioni, dal momento che si registra un aumento degli evasori totali nel 2015 (ben 8 485).

Dato in controtendenza rispetto all'aumento delle entrate fiscali nello stesso esercizio, aiutato dalle misure messe in campo dal Governocome ad esempio il 730 precompilato, oppure gli accordi per il rientro di capitali esteri dalla Svizzera e San Marino; una sorta di condono, se vogliamo. 

Infine, emerge un dettagliatissimo rapporto sui sequestri per mafia, oltre 4 miliardi, e sulle irregolarità avvenute nelle sale scommesse. Su 5 765 sale scommesse controllate, il 30% hanno fatto registrare irregolarità, per un totale di 36 milioni di giocate nascoste al fisco.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto