Annuncio
Annuncio

Nel mirino di ufologi, studiosi e teorici della cospirazione, la luna ha da sempre con il suo immenso fascino fatto parlare di sé, dando vita a molte teorie sulle sue origini, sul fatto di essere visitata dall'uomo o meno, e sulla probabile presenza di esseri di altri modi. Pure 'sciocchezze' per la scienza ufficiale, che esclude categoricamente queste possibilità, non essendoci nessuna prova tangibile a confermare queste teorie. Eppure, molti astronomi amatoriali e internauti, quasi quotidianamente pubblicano immagini e stranezze.

Annuncio

Gli 'esperti' della materia, assicurano che lassù, tra l'oscurità dello spazio, qualcosa di strano si nasconde, e che le autorità e i canali ufficiali di comunicazione, cercano di tenerci all'oscuro della verità. Spesso, grazie a strumenti come Google Moon, gli utenti della rete si dilettano a cercare anomalie e segreti, ma è facile cadere in errori di interpretazione o in semplici "pixel corrotti".

La struttura misteriosa

Un uomo tedesco, avrebbe fatto la scoperta di una struttura bianca gigante sulla superficie lunare e l'avrebbe segnalata al youtuber secureteam10, account dietro al quale ci sarebbe una squadra di esperti che si dedica a ricercare tali anomalie.

Uno di loro ha affermato: "Ho trovato questa enorme struttura sulla superficie molto strana. Così come altri casi sulla superficie lunare, che erano molto diversi dal paesaggio circostante". Osservando le immagini è possibile vedere quella che gli ufologi hanno definito come una "struttura simile ad un castello", e si possono notare le ombre che proietta la superficie lunare.

La rete è piena di queste teorie, immagini e storie sulla presunta presenza di esseri intelligenti sul nostro satellite, che lo userebbero come una sorta di base.

Annuncio
I migliori video del giorno

Però, per studiosi, scienziati e astronomi, tutto ciò è praticamente impossibile, con nessun tipo di fondamento e interamente basato su congetture, immagini mal interpretate, giochi di luce e molta fantasia. Quindi per il momento, non si può fare altro che ipotizzare, restando sempre con i piedi per terra.