Veronica Panarello ha ucciso Loris Stival? Dovrebbe essere questa l'unica domanda a cui ci interessa dar risposta, eppure nelle ultime settimane non si fa altro che parlare dei presunti rapporti sessuali che la donna ha avuto con uomini diversi dal marito, nello specifico il suocero Andrea Stival e il cognato. Ma se la relazione con Andrea Stival va vagliata in quanto la donna l'ha indicata come movente dell'assassinio del figlio Loris (secondo le sue dichiarazioni l'omicidio è stato commesso da Andrea), quella col cognato precedente alla morte del figlio, non è assolutamente inerente alle indagini.

Pubblicità

E infatti il marito Davide si è ben guardato dal commentarla. Ma oltre la testimone che l'ha portata alla ribalta, ecco che arriva una conferma da parte della madre di Veronica.

Veronica e la sua vita sessuale: ma cosa c'entra Loris?

Il settimanale Giallo, che si occupa spesso della morte di Loris Stival, riporta un'intervista alla madre di Veronica Panarello. Tra i suoi racconti arriva una conferma del fatto che Veronica le avrebbe confidato di aver avuto un rapporto sessuale col cognato e che Davide, una volta scopertolo, si fosse arrabbiato al punto di picchiarla.

Che il fatto sia vero o no, poco c'entra con la morte di Loris. Serve solo a dipingere un quadro comportamentale di una donna, ma comunque non basta a fare di lei un'assassina.

Veronica Panarello è pazza?

Intanto il suo avvocato difensore, Francesco Villardita, ha richiesto che Veronica Panarello venga sottoposta ad una tac nel tentativo di trovare eventuali malformazioni al cervello. Naturalmente questo esame non basta a dimostrare che la donna è pazza, per cui si attende la perizia psichiatrica che sarà depositata entro il 15 maggio prossimo.

Pubblicità
I migliori video del giorno

L'avvocato riferisce anche che Veronica soffre, ma al momento non da segni di squilibrio mentale. Ha anche confermato la sua ultima versione dei fatti circa la relazione extraconiugale e la colpevolezza del suocero Andrea. Eppure fino ad ora, gli inquirenti non hanno trovato nulla a suo carico. Il dubbio che le accuse mosse siano false non è mai stato fugato.