Annuncio
Annuncio

Nonostante siano passati appena quattro mesi, il 2016 ci ha già portato via un pezzo di storia della musica. Iniziando da David Bowie passando per il leader degli Eagles Glenn Frey, fino a Prince, scomparso lo scorso 21 aprile. Anche la morte del principe del pop, all'anagrafe Prince Rogers Nelson, è, come quella di tante altre leggende della musica, ancora avvolta nel mistero. Il suo entourage aveva inizialmente parlato di malessere e forte influenza. Poi si è ipotizzato si fosse trattato di un overdose da oppiacei.

Annuncio

Adesso invece emerge un nuovo retroscena: Prince sarebbe morto per Aids, arrivando a pesare non più di 40 chilogrammi. Non solo, avrebbe rifiutato cure mediche, affidandosi a preghiere. Cerchiamo di capirne di più.

Prince da sieropositivo a malato di Aids

Prince era notoriamente sieropositivo, come egli stesso aveva ammesso già negli anni '90. Sei mesi fa aveva saputo che la sua sieropositività si era trasformata in Aids. A rivelarlo il tabloid inglese National Enquirer, che ha citato a sua volta un manager dell'industria discografica che ha preferito restare anonimo; aggiungendo altresì che Prince aveva rifiutato ogni cura con farmaci, preferendo curarsi con le preghiere, come raccomanda il credo di cui faceva parte, i Testimoni di Geova. Come detto, era arrivato a pesare solo 40 chili, ma non solo.

Sempre questa fonte rivela che aveva l'emocromo basso, carenza di ferro, era disorientato e debole, non aveva più appetito. Anzi, quelle poche volte che mangiava, tendeva a rimettere. Ancora, il suo viso era giallastro e le punte delle dita bluastre.

Una condizione fisica che è difficile immaginare, per lui che mostrava sempre un certo stato di forma fisica, almeno all'apparenza. Questa dunque sarebbe stata la fine di Prince, autore di splendide canzoni quali Purple rain e Kiss? Negli ultimi giorni, stando a quanto riferito dalla CNN, era stato spesso avvistato in farmacia, mentre in casa sono stati ritrovate massicce quantità di farmaci a base di oppiacei.

Annuncio
I migliori video del giorno

Vi terremo aggiornati in caso di nuovi particolari, che sicuramente non mancheranno.