L'ultimo atto legale di Veronica Panarello si riduce alla richiesta di un confronto diretto con il suocero Andrea Stival. La mamma del piccolo Loris, detenuta in carcere a Catania per l'omicidio del figlio, ha richiesto un confronto all'americana con il padre di suo marito.

"Guardami negli occhi e dimmi che non è vero"

La richiesta di confronto scaturisce dal fatto che la donna ha dichiarato, già da molto tempo, che il suocero Andrea Stival avrebbe ucciso il piccolo Loris per nascondere la relazione sentimentale in corso tra lui e la giovane madre.

Pubblicità

Tutto ciò è stato formalizzato dall'avvocato difensore della donna, Francesco Villardita, presso la Procura di Ragusa, titolare dell'inchiesta. La notizia è stata diffusa dal quotidiano "La Sicilia", che ha riportato lo sfogo che Veronica Panarello avrebbe avuto con il suo legale: "Mi guardi negli occhi e mi dica che non è vero", aggiungendo: "è arrivato il momento di dire la verità, non posso più aspettare e fare il carcere al posto suo".

La Procura ha già indagato l'uomo come atto dovuto, ma lui ha sempre negato le affermazioni della nuora.

Il grave fatto di cronaca sembra ormai giunto all'epilogo finale, ma il nonno di Loris si è sempre dichiarato completamente estraneo sia all'omicidio del piccolo nipote, sia alla relazione che avrebbe avuto con Veronica Panarello. Il suo avvocato, intanto, ha dichiarato che non è ancora stata diramata alcuna comunicazione ufficiale, e ha sottolineato anche che il suo assistito, pur presentandosi al confronto, potrebbe esimersi dal parlare.

La decisione della Procura

Ora si attende la decisione della Procura di Ragusa, la quale dovrebbe pronunciarsi sulla richiesta presentata dal legale di Veronica.

Pubblicità
I migliori video del giorno

L'eventuale confronto dovrebbe svolgersi prima del 20 di giugno prossimo, data fissata per la prossima udienza del processo. Tuttavia, da alcune indiscrezioni si presume che la richiesta potrebbe non essere accettata, perché in Italia i confronti all'americana non sono ritenuti risolutivi a livello probatorio. L'avvocato Francesco Biazzo, legale di Andrea Stival, ha dichiarato che valuterà insieme al suo assistito la situazione con estrema serenità.

Se volete rimanere aggiornati su questo argomento o sugli articoli di questo autore, potete cliccare "Segui" ad inizio articolo, vicino al nome.