Il fatto di cronaca nera proviene dalla provincia di Viterbo, nel Lazio e più precisamente da Orte Scalo, una piccola frazione del comune di Orte dove nel tardo pomeriggio di oggi 20 luglio è stato scoperto il drammatico evento che ha portato la morte di un piccolo bimbo di appena quattro mesi. La triste cronaca è stata scoperta dal padre del bambino rientrato in casa intorno alle 17:20 quando, non riuscendo a entrarvi (per motivi che ancora dovranno essere chiariti), ha deciso di sfondare la porta e allertare l'arma dei carabinieri appena s'è accorto di cosa era accaduto all'interno dell'abitazione.

La scena inquietante agli occhi del padre

Appena sfondata la porta, l'uomo avrebbe trovato il piccolo figlio di appena quattro mesi privo di vita e l'altro bambino, più grande di circa cinque anni in pieno stato confusionale. Secondo le prime indiscrezioni fatte dai racconti che si mormorano sul luogo dell'accaduto, quest'ultimo sarebbe stato trovato chiuso in una stanza e la moglie dell'uomo, madre dei due bambini, in gravissime condizioni di salute. In questo momento la donna sarebbe stata trasportata d'urgenza, con priorità di codice rosso, presso l'ospedale di Belcolle dove è attualmente ricoverata. Le notizie relative alle condizioni di salute dell'altro bimbo di cinque anni, forse per un caso fortuito sfuggito alla morte, non desterebbero preoccupazioni se non il drammatico shock dell'intera vicenda, che dovrà eventualmente riferire raccontando, se potrà, l'intero accaduto.

Le ipotesi 'parlerebbero' di un omicidio

Le prime rivelazioni farebbero pensarea un omicidio, cui in seguito è probabilmente succedutosi il tentativo di suicidio da parte della donna. Il caso farebbe pensare all'esordio di un momento di lucida follia, dovuto a qualche problematica psicofisica che attualmente si dovrà accertare.

Tutte queste rivelazioni restano solo ipotesi che dovranno essere portate alla luce, alfine di scoprire una verità tutta da rivelare e che potrebbe essere molto più drammatica dei fatti appena raccontati. Per la delicatezza del caso e per rispetto verso lamorte del bimbo di quattro mesi, quest'ultime possono restare solo delle congetture finché non si avrà notizia e rivelazioni delle indagini attualmente in corso; ma quello che più rammarica di tutta questa vicenda, è la morte di questo bambino indifeso e strappato alla vita, forse per mano della stessa madre che lo aveva messo al mondo.