Elisabetta Ligabò è la madre di Alberto Stasi (33 anni). La donna si è sempre battuta per dimostrare che suo figlio non fu il reale assassino della fidanzata Chiara Poggi (26 al momento della morte). Il caso di Cronaca Nera, noto come l'omicidio di Garlasco, avvenne il 13 Agosto 2007. Oggi, dopo 9 anni, la signora Ligabò una battaglia è riuscita a vincerla. La procura, dopo gli elementi presentati dalla difesa dello Stasi, ha accettato la richiesta di revisione riguardo la posizione di Alberto. Tali elementi punterebbero il dito verso un altro uomo: Andrea Sempio (28). Fino a qualche mese fa, il giovane Andrea era solamente l'amico di Marco Poggi, fratello minore di Chiara.

Tuttavia, negli ultimi tempi, il suo nome è balzato sulle prime pagine di Cronaca nera, in quanto il procuratore lo ha iscritto nel registro degli indagati. Ad ogni modo, è ancora presto per farsi cattive idee su Andrea, poichè le indagini sulla sua persona, sono un "atto dovuto", precisano gli inquirenti. Non possiamo però ignorare la lunga lista di indizi a sfavore dell'uomo, raccolti dai legali di Stasi.

Andrea: amore non corrisposto da parte di Chiara?

Alberto Stasi è in carcere da Dicembre 2015, accusato di aver ucciso la fidanzata Chiara Poggi il 13 Agosto 2007. La Procura di Milano ha accolto la richiesta di revisione del processo e lo Stasi ora potrebbe tornare alla sbarra. Andrea Sempio, il nuovo protagonista del caso di Garlasco, potrebbe aver nutrito in passato un amore non corrisposto da parte di Chiara.

I migliori video del giorno

Al suo tempo, il giovane disse ai carabinieri: "Ero troppo piccolo per Chiara, non la frequentavo". Da queste parole, traspare, almeno all'apparenza, un disinteresse reciproco tra i due. Del resto, tra Andrea e Chiara c'era più di un anno di differenza. Eppure i criminologi sospettano che all'epoca, il ragazzo avrebbe fatto delle avances a Chiara, la quale rifiutò. Questo potrebbe essere un movente per il delitto, anche se al momento non c'è alcuna valida prova, per poter affermare con sicurezza una cosa simile.

Garlasco: le strane telefonate di Andrea Sempio

Nei giorni precedenti l'omicidio di Chiara Poggi, Andrea Sempio fece alcune telefonate (ben tre) alla villetta della ragazza. La casa di Chiara fu proprio il luogo del delitto. Le telefonate del Sempio a casa della 26enne, sono state definite "strane" dagli inquirenti, in quanto l'amico Marco era partito con i genitori ed in casa c'era soltanto la sorella. Tuttavia, il 28enne si è così giustificato: "Marco non mi aveva specificato il giorno della partenza". Il Sempio aveva usato quel numero solamente un paio di volte nei sei mesi precedenti. Per aggiornamenti su questa ed altre notizie di cronaca, cliccate Segui.