Dopo anni e innumerevoli richieste, finalmente saranno requisiti gli elenchi degli iscritti appartenenti alla massoneria siciliana e calabrese. Il tutto con un atto di forza, visto che per diverso tempo le rispettive logge hanno negato l'accesso agli elenchi per ragioni di privacy.

Intreccio Mafia e Massoneria

Le cronache di Mafia, tra sangue e corruzioni, negli anni hanno mostrato come spesso esponenti di spicco della criminalità mafiosa erano al tempo stesso appartenenti alle logge massoniche. Dopo diverso tempo, almeno trent'anni, si aspettava di poter conoscere e confrontare gli affiliati alle cosche con i fratelli massoni, cosa che è stata impossibile da fare a causa del continuo diniego delle organizzazioni massoniche.

Adesso, su disposizione e voto unanime della commissione parlamentare Antimafia, questi elenchi saranno messi a disposizione del parlamento, e chissà se un giorno saranno pubblici. Lungi dal giudicare come corrotta e deviata la Massoneria, l'atteggiamento non collaborativo e spesso poco trasparente delle logge massoniche ha generato più di un sospetto al riguardo, specie nell'infiltrazione o peggio regia della mafia nelle organizzazioni massoniche.

La Commissione Antimafia e lo scontro con le Logge

Il tutto parte da un'iniziativa promossa l'anno scorso dalla Presidente della Commissione Rosy Bindi, che in un suo tour in Sicilia nell'estate dell'anno scorso, aveva promesso l'inizio di alcune indagini anche sul presunto rapporto tra logge e mafia, cosa che ha scatenato nelle quattro più importanti logge massoniche italiane un parapiglia con la commissione, rea a detta dei massoni di violare la libertà di espressione di un'associazione che rispetta i principi costituzionali.

Dal canto suo, la Bindi ha risposto per le righe che tutte le organizzazioni in Italia sono tenute a non tenere segreti i loro iscritti se l'amministrazione giudiziaria o organi facenti tali funzioni, come la commissione appunto, richiedono gli elenchi dei partecipanti. Aspettando i risultati di questo importante passaggio, vedremo quanto la massoneria centri o meno con la Mafia.

Segui la nostra pagina Facebook!