La notizia è una di quelle che non vorremmo mai ascoltare, eppure sta facendo il giro di tutti i telegiornali nazionali. Il titolo è inquietante: "sciacalli in azione verso i terremotati".

Cerchiamo di fare un po' di chiarezza

È noto a tutti che gli ultimi 2 mesi, l’Abruzzo è stato flagellato da una serie di eventi naturali, oseremmo dire una sorta di "tempesta perfetta" tra continue scosse di terremoto, un’emergenza maltempo che prima si è scatenata con un’abbondante nevicata, e poi con incessanti giorni di pioggia.

Pubblicità
Pubblicità

Il susseguirsi di questi fenomeni e calamità naturali hanno costretto migliaia di persone a lasciare le proprie case per rifugiarsi lungo le coste, negli hotel o nei camping aperti appositamente per ospitare gli sfollati.

Con l’avvicinarsi della stagione estiva, queste persone dovranno lasciare le strutture turistiche che li hanno ospitati fino ad oggi e, di conseguenza, in molti stanno cercando delle case in affitto.

Pubblicità

Ma gli "sciacalli" non perdono mai l’occasione per "azzannare" la preda indifesa; sono sempre pronto ad avventarsi sulle sventure altrui.

Nel corso di un reportage realizzato da TV2000, il giornalista, intervistando gli sfollati abruzzesi, ha scoperto che un’agenzia (per fortuna sembra essere soltanto una) chiede dei soldi per far visitare le case da affittare, esattamente 20 euro più IVA per ogni visita.

Sinceramente non sappiamo ancora se legalmente è possibile chiedere dei soldi per vedere un appartamento da prendere in affitto ma, come dice un celebre proverbio: "a pensar male si fa peccato anche se tante volte ci si azzecca". I terremotati sono più di 23mila e le case da affittare sono poche; questi signori avrebbero potuto tranquillamente chiedere un prezzo esorbitante sull’affitto, per fare in modo che nessuno si insediasse negli appartamenti, facendoli visitare, al contempo, da un alto numero di persone, ottenendo così grossi guadagni.

Ribadiamo: non sappiamo se è legale, ma sicuramente è immorale. Tante volte la moralità e la legalità non viaggiano sullo stesso binario, ma per l’opinione pubblica questi signori sono sullo stesso piano di quegli esseri spregevoli che vanno a saccheggiare le case dopo i terremoti, depredando tutto ciò che trovano: sono i classici "sciacalli" che approfittano delle sciagure altrui.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto