Centinaia di metri senza nessuno in sella: il video diventato virale in poche ore, di quanto accaduto martedì scorso ad una moto, una Mv Augusta Brutale, che ha viaggiato senza il conducente.

Telefonini in mano, tra sorrisi di stupore e occhi spalancati, gli automobilisti presenti sull'autostrada A1, a Milano, prima della barriera di Melegnano, hanno assistito a qualcosa di esclusivo che, probabilmente, non gli capiterà mai più di rivedere almeno...

non nella vita reale. In molti, infatti, hanno soprannominato la moto come "fantasma", proprio perché nessuno vi era a bordo.

Se anche voi, come molti, vi state chiedendo come sono andate le cose... bèh, ve lo spieghiamo noi: il motociclista era stato vittima di un incidente stradale, era stato sbalzato dalla sua moto, scontrandosi con un'auto che aveva invaso la sua corsia. Fortunatamente, l'uomo, se l'è cavata con qualche graffietto qua e là e un ginocchio gonfio e 10 giorni di prognosi con tanto di stampelle; dal canto suo, invece, la bella Mv Augusta Brutale, con la sesta marcia inserita, ha proseguito la sua corsa - aiutandosi grazie al guard rail - e proseguendo per un bel po' di strada senza pensare al suo "padrone".

Non appena il mezzo è caduto, un'autista - che ha ripreso tutto con il suo telefono cellulare -, è sceso dalla sua auto e ha spostato la moto. Giusto per evitare qualche altro brutto incidente. Intanto, sul social network Facebook, sotto il video del sito TgCom24, il proprietario, Davide, mezzo infortunato ma felice di poter raccontare quanto accadutogli, ha scritto: "Buongiorno a tutti, sono il proprietario della moto e volevo rispondere a qualche domanda: sì, è una brutale 675 del 2014; gran bel mezzo.

Non me la sono fatta scappare da sotto il sedere, semplicemente sono stato disarcionato un km prima da un autista che per evitare il tamponamento con la macchina di fronte ha invaso la mia corsia di marcia colpendomi di fianco. Andavo a circa 100 km/h e la moto era sicuramente in sesta marcia. Qualche abrasione, un ginocchio gonfio, 10 giorni di stampelle ma nulla di rotto. È stato davvero strano, quasi comico essermi rimesso in piedi e vedere la mia Mv che se ne andava per i fatti suoi...

ringrazio infine il signore che l'ha messa in sicurezza nonostante la situazione di pericolo. Ambulanza tempestiva!".

Dunque, nessuna paura, a Milano non si aggira nessun fantasma... o, perlomeno, non ha ancora una moto!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto