Ennesimo scandalo nell'ambito dei maltrattamenti ai bambini di un asilo. Una maestra quasi sessantenne è stata arrestata questa mattina con l'accusa di maltrattamento, insulti, strattoni nei confronti dei bambini di una scuola materna di Susa. Le indagini, iniziate lo scorso ottobre a seguito della denuncia di alcuni genitori delle vittime, hanno portato a questo provvedimento. Attualmente, la maestra è agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Susa, l'ennesimo asilo dell'orrore

L'asilo dovrebbe essere un luogo in cui i bambini imparano a socializzare, a stare con gli altri, a crearsi una seppur piccola autonomia. Eppure sempre più spesso, l'asilo si trasforma in una vera e propria tortura con bambini che ne risultano letteralmente terrorizzati. I fatti cui si riferiscono l'arresto odierno hanno inizio a ottobre, subito dopo la ripresa dalle vacanze estive.

A M.C., una maestra di 59 anni, è affidata una classe di alcuni bimbi di età compresa tra i 4 e i 5 anni. Diversi i bambini che, riconsegnati ai genitori a fine giornata, risultavano avere piccoli lividi su braccia e gambe. La giustificazione della maestra stava nei semplici dispetti tra bambini della stessa classe. Tale affermazione, però, ha presto trovato una smentita. Il comportamento delle piccole vittime, infatti, inizia a cambiare anche a casa.

Si iniziano a verificare episodi di pianti improvvisi, balbuzie e soprattutto i bambini iniziavano a parlare in maniera volgare e aggressivo. Sempre più spesso, inoltre, i genitori venivano supplicati dai piccoli che non volevano andare a scuola. Un atteggiamento che ha insospettito i genitori che hanno immediatamente sporto denuncia presso i carabinieri.

Le indagini delle forze dell'ordine

A seguito della denuncia è partito il lavoro investigativo dei Carabinieri.

Questa si è sviluppata soprattutto grazie all'installazione di alcune videocamere nell'asilo in questione. Le immagini registrate tra ottobre e dicembre non hanno fatto altro che confermare i sospetti dei genitori. La maestra sopponeva i suoi piccoli alunni a strattoni, insulti e umiliazioni, spesso anche durante le ore del pranzo. A conferma definitiva del quadro sconcertante di quanto accadeva nella scuola materna di Susa sono arrivate le conferme dei bambini più grandi e di una delle collaboratrici scolastiche impiegate presso la struttura. Parlando con i Carabinieri, questa ha dichiarato di sentire sempre più spesso urla e pianti provenire dall'aula di quella maestra.

L'accusa e l'arresto della maestra

Dal momento in cui le forze dell'ordine hanno ritenuto sufficienti le prove raccolte contro la maestra, sono scattati i provvedimenti nei suoi confronti. La stessa è stata quindi arrestata e per lei sono scattati immediatamente gli arresti domiciliari. Ad occuparsi della vicenda è la Procura di Torino sotto il coordinamento del PM Mario Bendoni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto