E' morto fulminato da una scarica elettrica mentre cercava di caricare il suo telefono cellulare in una vasca da bagno. La tragedia si è consumata domenica sera in Belgio nella località di Pont-de-Loup. Secondo quanto riferito dai media locali il quattordicenne stava 'maneggiando' il suo Smartphone quando è stato folgorato dalla scarica mortale. Il giovane è stato trovato privo di sensi dai congiunti e vani sono stati i tentativi dei soccorritori di rianimarlo. Hugo è stato dichiarato morto prima che arrivasse in ospedale. La tragedia si è verificata domenica alla fine della giornata.

In base ai rilievi effettuati è stato determinato che il cellulare era ancora collegato alla presa nel momento in cui i familiari hanno dato l'allarme. Inoltre la polizia di Châtelet ha precisato che lo smartphone era posizionato vicino alla vasca da bagno e che, per motivi ancora da chiarire, è finito in acqua provocando la scossa elettrica che ha determinato il decesso del quattordicenne.

Fulminato mentre tentava di ricaricare il cellulare

Da sottolineare che i soccorritori hanno effettuato sul posto le manovre di rianimazione e che all'arrivo al locale pronto soccorso i medici non hanno potuto far altro che accertare la morte di Hugo. Il giovane era appassionato di calcio e militava nella squadra del Royal Châtelet-Farciennes Sporting Club iscritto al campionato di prima divisione amatoriale.

Hugo era un buon attaccante e, come tanti ragazzi dalla sua età, sognava di fare il grande salto. Non è la prima volta che si verifica in Belgio una tragedia legata all'incauto utilizzo del telefono cellulare. A luglio una ventenne è morta annegata nel tentativo di recuperare lo smartphone caduto in acqua. Inconsolabili i genitori che hanno deciso di donare gli organi della figlia: 'In questo modo lei continuerà a vivere in qualcun altro e non sarà morta per niente'.

L'appello dello Sportello dei Diritti

Sulla vicenda si è espresso il presidente dello Sportello dei Diritti: 'Questa nuova tragedia ci lascia increduli e attoniti'. Giovanni D'Agata ha una volta di più rimarcato i rischi connessi all'uso di telefoni cellulare e smartphone che sono diventati oggetti insostituibili nella vita di ognuno di noi: 'E' necessario che le case produttrici adottino maggiori accorgimenti, anche in termini d'informazione ai consumatori per evitare che si ripetano casi analoghi'.