Assalto al bancomat di Alliste, un comune italiano di 6.708 abitanti della provincia di Lecce in Puglia. Un gruppo di sconosciuti ha fatto razzie nella Banca Popolare Pugliese sita in piazza San Quintino. Come accaduto in altre occasioni, i facinorosi si sono rivolti alla filiale dotati di apposite attrezzature per scasso, in particolare della polvere pirica usata proprio per fare esplodere parte del contenitore della refurtiva.

Si tratta di un metodo già utilizzato in passato per far saltare oggetti o parti di luoghi in prossimità della refurtiva da riportare a casa. A comunicare l'accaduto ci hanno pensato i media locali, che non hanno però riportato altrii dettagli sulle generalità dei malviventi.

Scappano con 25.000 euro nelle tasche: cos'è successo

Quello che si sa è che una banda dal volto coperto ha prima fatto saltare tutto e poi ha cercato di accaparrarsi le banconote che erano dentro.

Come comunicato dalle autorità, la refurtiva dovrebbe essere pari a 25mila euro, ovviamente tutte in contanti. Possibile che la banda fosse già a conoscenza del 'pienone' che andava a provare ad accaparrarsi. Una volta preso con loro quanto più possibile, i malviventi si sono subito allontanati a gambe levate nonostante dalla banca fossero già partiti i vari allarmi e la comunicazioni alle autorità competenti, che hanno potuto beneficiare della collaborazione di chi aveva il compito di vigilare sul luogo, ovvero la classica vigilanza privata che a determinate ore passa davanti al luogo da 'proteggere' per comprendere la situazione vigente.

Cosa si sa della fuga dei malviventi?

Come comunicato da "Lecceprima", le autorità potranno avvalersi dell'ausilio delle telecamere di sorveglianza che hanno ripreso i momenti del furto, compreso sia lo scassinamento che anche la fuga dei malviventi, che con nessuna paura sono scappati velocemente a bordo di una station wagon, precisamente un Audi A4. Non è stata presa la targa dalle immagini della clip, nonostante ciò, le forze dell'ordine stanno facendo di tutto per trovare più dettagli possibili cosi da rintracciare il veicolo usato per la fuga.

Nelle prossime ore arriveranno ulteriori aggiornamenti, specie dai media locali che meglio possono osservare la situazione. Cliccate sul 'Segui' nella pagina dell'autore per ricevere sempre notifiche che vi porteranno alla lettura di nuove ed aggiornate news.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto