E' successo ancora. Ancora una volta, un'insegnante è stata aggredita a Scuola da un genitore. Questa volta è accaduto al Liceo Giosuè Carducci di Viareggio. Mercoledì mattina, nelle aule del linguistico, durante l'ora di storia e filosofia si sono svolte alcune delle ultime interrogazioni di quest'anno scolastico, ormai agli sgoccioli. Per molti studenti , dunque, è stata un'occasione per migliorare la votazione finale o per recuperare qualche voto negativo. Non a tutti i ragazzi, però, è andata bene. Ad un certo punto l'insegnante, ha chiamato alla cattedra una studentessa e, dopo averle posto diverse domande, si è vista costretta a metterle un 4.

Mamma, ho preso quattro

Un brutto voto a metà maggio non è sempre facile da recuperare, ma in fondo non è la fine del mondo. Con un po' di impegno e di buona volontà si può rimediare. La studentessa, invece, non ha accettato l'insufficienza. Demoralizzata, ha chiamato subito la mamma [VIDEO]e le ha riferito quanto era accaduto in classe durante l'ora di storia e filosofia. Tanto è bastato per mandare fuori di testa la madre.

L'aggressione

Dopo qualche minuto dallo sfogo della ragazzina è accaduto l'inimmaginabile. Davanti all'austero portone del Liceo Carducci, infatti, si sono presentati, più agguerriti che mai, i genitori della studentessa impreparata. Dopo essere entrati, hanno cercato l'insegnante di storia e filosofia, una giovane prof, a detta dei colleghi appassionata, preparata e anche molto rigorosa.

La donna era ancora nei corridoi e, proprio qui, è andato in scena il primo acceso confronto. La docente, come hanno raccontato i testimoni, ha provato a spiegare i motivi dell'insufficienza ai genitori della ragazza. Il quattro sarebbe stato dato secondo "secondo scienza e coscienza". Una spiegazione che, però, non ha convinto. Infatti, proprio mentre la prof rientrava in classe, la mamma della studentessa, l'ha afferrata per un braccio e l'ha strattonata con forza. Una reazione spropositata, una vera e propria aggressione che sebbene non ha causato un trauma fisico ha aperto una profonda ferita morale. La prof, per il forte choc, è dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso.

La versione del preside

Il dirigente scolastico dell'Istituto Mario Cristiano Regali ha descritto quanto accaduto alla prof di storia come un'aggressione in piena regola; un'aggressione in un primo momento solo verbale e poi anche fisica. La signora - ha spiegato il docente - appena arrivata a scuola [VIDEO], ha subito alzato i toni: ha accusato l'insegnante di non essere stata corretta con la figlia e di aver fatto delle differenze tra gli studenti.Il marito - sempre secondo quanto raccontato da Regali, ha provato invano a calmare la moglie. E nemmeno le parole della prof. (che si era detta disponibile ad interrogare nuovamente la ragazza), sono servite a tranquillizzare la donna. Al momento, l'insegnante, che sui social si è detta addolorata ed incredula, sta pensando se sporgere o meno denuncia.