Ennesima tragedia sulle strade del Salento [VIDEO]. Un bollettino di guerra che sembra purtroppo senza fine. All'alba di domenica 5 agosto, una Fiat Punto con a bordo una giovanissima coppia salentina si è schiantata contro un muretto a secco dopo essere finita fuori strada. Valentina Magliocca, 27enne di Aradeo, non ce l'ha fatta ed è morta sul colpo. Il conducente, un 35enne di Noha, paesino in provincia di Lecce, è finito in ospedale. Il giovane è in stato di arresto per omicidio colposo.

Alcool oltre il limite e cocaina

Il terribile impatto è avvenuto intorno alle 5:45 di domenica 5 agosto, alle porte della cittadina leccese di Aradeo.

Secondo quanto riportato dai media locali, la coppia stava tornando a casa dopo un sabato sera trascorso in allegria. Per cause ancora al vaglio degli inquirenti, l'auto sulla quale viaggiavano ha sbandato e poi è andata a sbattere contro un muretto che costeggia la carreggiata, abbattuto in parte dalla violenza dell'impatto. Sul posto è intervenuta un'ambulanza del 118. I sanitari hanno quindi constatato il decesso della giovane e trasportato il conducente ferito presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce. Qui, sottoposto agli esami tossicologici, il giovane è risultato positivo all'alcool e alla droga [VIDEO], in particolare cocaina. Constatato ciò, per lui è scattato l'arresto. L'accusa è di omicidio colposo. Per ora lo stesso resta ricoverato in Rianimazione presso il nosocomio leccese e non corre pericolo di vita.

Guidava con la patente sospesa e senza assicurazione

Secondo quanto accertato dalle indagini preliminari, il ragazzo conduceva il veicolo senza essere in possesso della patente, la stessa gli era stata sospesa qualche tempo fa. In più, fatto che ha aggravato la posizione del conducente, si è scoperto come l'auto fosse priva del tagliando di assicurazione. Tutto ciò ha portato all'apertura di un fascicolo di indagine nei suoi confronti, per poi procedere al relativo arresto. La tragedia, quindi, già di per sé difficile da accettare per famigliari e amici dei ragazzi coinvolti, si tinge di particolari non proprio piacevoli. Il pm di turno, Maria Vallefuoco, ha quindi disposto il trasferimento del corpo della sfortunata giovane presso la camera mortuaria del "Vito Fazzi" di Lecce. Dopo gli accertamenti del caso, la salma della ragazza sarà riconsegnata ai familiari per svolgere i funerali. La tragedia ha sconvolto il piccolo paesino leccese.