Una disavventura avvenuta in autostrada [VIDEO] che però è terminata nel migliore dei modi. Questo è ciò che si è verificato sulle strade nei pressi di Nocera Inferiore, comune della provincia di Salerno, in Campania, per una donna di quarantadue anni mentre si trovava a percorrere di notte l'autostrada A1 con i suoi bambini di sette e otto anni a bordo. Ebbene, la giovane madre, residente a Verona, ha accusato un improvviso malore mentre si trovava alla guida della sua Renault e si è trovata costretta a fermarsi nelle vicinanze di un'area di servizio di Badia Al Pino, comunicando al benzinaio in servizio di non sentirsi bene e di avere bisogno di aiuto.

La madre deve essere trasportata in ospedale, i poliziotti fanno da babysitter ai due bimbi

Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Mattino, quindi, immediatamente sono stati avvisati i soccorsi e sul posto si è recata un'ambulanza del pronto soccorso accompagnata da una pattuglia della polizia della sottosezione di Battifolle. A quel punto la donna è stata prima accompagnata in bagno, perdendo però l'equilibro e cadendo a terra, e successivamente è stata trasferita d'urgenza all'ospedale San Donato di Arezzo per effettuare vari controlli. Questo, però, non prima di strappare la promessa agli agenti di polizia presenti che si sarebbero presi cura dei suoi due bambini. Viste le preoccupazioni della donna che non voleva lasciare da soli i suoi piccoli, gli agenti hanno cominciato a giocare con i bambini a guardie e ladri e, per cercare di riprodurre un ambiente il più realistico possibile, li hanno fatti salire a bordo della volante facendogli vedere tutte le funzioni dell'auto, compresi quelli dei lampeggianti e della sirena.

Una volta che la madre è stata trasportata in ospedale, gli agenti di polizia e i bimbi si sono recati in caserma e, anche in quel frangente, i giochi sono continuati con un altro poliziotto, che ha messo a disposizione dei piccoli dei fogli di carta, delle matite, dei colori e anche qualche timbro che la polizia stradale ha in dotazione. Dopodiché hanno seguito anche i loro cartoni animati preferiti. Tutto questo in attesa che arrivasse il loro papà, che si trovava fuori per lavoro. Qualche ora dopo, all'alba della mattina seguente, la vicenda [VIDEO] si è fortunatamente conclusa con le dimissioni della giovane madre dall'ospedale e con la corsa immediata verso la caserma per riabbracciare e rivedere i suoi due bambini.