I carabinieri di Bracciano, in provincia di Roma, hanno arrestato un 51 enne incensurato, di cui non sono state rese note le generalità per motivi di privacy, per rapina a mano armata e lesioni. L'uomo, sfruttando il suo ruolo di ex guardia giurata e con il volto coperto aveva compiuto una rapina in un ufficio postale della cittadina laziale, portando via la somma di circa 31 mila euro. Durante il colpo, effettuato nel luglio scorso, l'uomo ferì con il coltello un funzionario postale.

I militari dell'arma, dopo quasi due mesi di indagini, sono riusciti ora ad individuarlo e hanno eseguito il provvedimento di misura cautelare in carcere, per ordine del giudice per le indagini preliminari di Civitavecchia, Mirko Piloni.

La rapina

Il reati contestati ad un 51 enne, incensurato, romano ed ex guardia giurata, sono stati commessi nel luglio scorso, all'interno dell'ufficio postale di Bracciano, un agglomerato urbano non molto distante dalla Capitale.

Il presunto rapinatore, con il volto travisato da un cappello coprente aveva fatto irruzione in una delle sedi dell'ufficio delle poste italiane. Il trasgressore, dopo aver minacciato il funzionario preposto, puntandogli il coltello alla gola, pretese di impossessarsi di tutto il denaro contenuto nel deposito. Al diniego del direttore della filiale a soggiacere a tali richieste, l'uomo ferì al volto e alle braccia la vittima con il coltello. Infine rubò la somma di 31 mila euro e fuggì a bordo di una Ford Focus grigia, privata della targa posteriore, facendo perdere le proprie tracce.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

L'intervento dei carabinieri

I carabinieri del nucleo radiomobile di Bracciano intervennero sul luogo della rapina, a seguito di una segnalazione effettuata dal personale delle Poste Italiane. I militari dell'arma avviarono subito le indagini sulla vicenda e dopo due mesi sono riusciti ad acciuffare il rapinatore: in queste settimane sono state effettuate investigazioni sul traffico telefonico dell'arrestato e ispezionate le immagini estrapolate dalle telecamere di sorveglianza, poste sulla zona limitrofe all'ufficio postale.

Gli uomini della benemerita, in questo modo, hanno potuto ricostruire tutti gli spostamenti del presunto colpevole. In particolare gli investigatori hanno messo in luce che il rapinatore prima di effettuare il colpo si era fermato al bar situato nei dintorni della filiale postale, per osservare i movimenti ed attendere il momento migliore per agire indisturbato. Dopo un sapiente lavoro investigativo, le forze dell'ordine hanno adesso tratto in arresto il 51enne, per rapina a mano armata e lesioni e lo hanno tradotto presso il carcere romano di Regina Coeli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto