A distanza di 17 lunghissimi anni, è difficile ancora per tutti noi dimenticare quanto successo quella mattina dell'11 settembre 2001, quando quattro aerei vennero dirottati sul suolo americano da circa 19 terroristi. Due dei velivoli colpirono le torri gemelle [VIDEO] del World Trade Center di New York, che in seguito, crollarono. Un altro velivolo invece si schiantò sul Pentagono e un'altro ancora cadde vicino Skanksville, in Pennsylvania. Quella giornata segnò il mondo intero, i morti furono quasi tremila, 2.974 per essere precisi. Ora, a distanza di tanti anni, la "Grande Mela" è tornata a vivere: e quest'oggi verrà riaperta la moderna stazione della metropolitana di Cortland Street, nei pressi dell'attuale grattacielo "One World Trade Center", ricostruito esattamente dove un tempo si trovavano le torri.

Per New York è la rinascita

Oggi è il giorno del ricordo a New York. E proprio in questo giorno, diciassette anni dopo i tragici fatti, la stazione WTC Cortland Street, che si trova sulla linea numero 1 della metropolitana, verrà riaperta. Durante il crollo delle torri infatti, la stazione era stata sepolta da milioni di metri cubi di detriti. Per molti anni è stata inagibile, e al centro di un fastoso progetto di ricostruzione, che tutti potranno ammirare da oggi. La struttura, secondo quanto si apprende dai media americani e nostrani, si presenta in una veste moderna. Le pareti sono state decorate con bellissimi mosaici realizzati dall'artista Ann Hamilton, i quali si ispirano alla storia statunitense. Sulle pareti vi sono anche alcune frasi tratte dalla Dichiarazione di Indipendenza americana e dalla Carta dei Diritti Umani delle Nazioni Unite [VIDEO].

I lavori per la sua ristrutturazione e realizzazione sono costati circa 181,8 milioni di dollari, così almeno quanto dichiarato dal presidente della MTA (Metropolitan Transportation Autority), Joseph Lotha.

Ricostruzione simbolica

Quella della riapertura della metropolitana, 17 anni dopo il disastro, è una data fortemente simbolica. Infatti si tratta della conclusione del progetto di ristrutturazione di tutta l'area della zona downtown di Manhattan, il quartiere degli affari statunitense e mondiale. La stazione è anche attrezzata per le persone diversamente abili, le quali potranno contare su servizi all'avanguardia per raggiungere senza problemi i treni. Oggi, alle ore 8:39 (ora locale, circa le 14:30 in Italia), a New York comincerà la celebrazione in memoria delle vittime cadute durante l'attentato. Simili eventi si terranno a Shanksville (dove parteciperà il presidente Donald Trump) e al Pentagono.