Una storia tristissima arriva dal Salento, e precisamente da Lecce. Ieri infatti, in un boschetto alla periferia del comune capoluogo è stato ritrovato il cadavere di un giovane ragazzo, un 28enne del posto. Secondo quanto si apprende dalla stampa locale il ragazzo si era allontanato da casa la sera prima. Nulla lasciava presagire al tragico epilogo. L'ipotesi più accreditata è che il ragazzo, per motivi ancora sconosciuti, si sia suicidato. Infatti aveva i polsi tagliati.

Scomparso la sera prima: la ricostruzione dei fatti

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, in particolare dal Quotidiano di Puglia, il 28enne la sera prima era uscito normalmente da casa. Aveva salutato la madre tranquillamente, per cui non c'era il benché minimo sospetto che il giovane avrebbe potuto compiere un gesto del genere. La preoccupazione della patria potestà è cominciata quando, non vedendo rientrare suo figlio neanche la mattina dopo, ha dato l'allarme ai Carabinieri della compagnia di Lecce.

Immediatamente è scattata la ricerca del ragazzo da parte di tutte le forze di polizia, inclusi anche i Vigili del Fuoco. e Protezione Civile. Subito dopo aver tenuto un tavolo tecnico per coordinare le ricerche, la macchina dei soccorsi ha cominciato le operazioni. Subito l'azione dei militari e dei pompieri si è concentrata prima in città, e poi in periferia. Il tempo di ampliare il raggio d'azione, e dopo nemmeno un'ora il ritrovamento del ragazzo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Purtroppo senza vita. Il suo corpo, ormai esanime, giaceva in fondo ad un piccolo boschetto in località Fondone. I sanitari del 118 hanno notato che il soggetto aveva i polsi tagliati. Pare, al momento, che non ci siano proprio dubbi sulla dinamica della tragedia: si è trattato di un suicidio. Inoltre, stando a quanto riportato dalla testata giornalistica on-line Lecce Prima, il giovane non aveva spiegato alla madre dove fosse diretto l'altra sera.

In questi giorni altri episodi del genere nel Salento senza conseguenze

Il Salento in questi giorni ha vissuto altri momenti di angoscia a causa di persone scomparse. Infatti fu proprio un altro ragazzo, un 24enne di Cavallino (sempre nel leccese), ad allontanarsi da casa nei giorni scorsi, per poi contattare la madre, dicendo che stava bene. E un altro anziano ad Ugento, qualche giorno fa sembrava davvero scomparso.

Il signore fu ritrovato in ottimo stato di salute in una masseria della zona: il pover'uomo si era perso con la sua Ape car nelle campagne salentine. Nel caso in questione, invece, l'epilogo è stato davvero tragico. La comunità leccese e i familiari del ragazzo sono sotto choc per quanto accaduto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto