L’attesa è finita, finalmente sono uscite le materie inerenti alla seconda prova dell’esame di maturità 2019. Sono molte le novità attuate dal Governo e dal ministro Bussetti per quanto riguarda il mondo della Scuola e molte riguardano proprio il prossimo esame di Stato degli studenti che completeranno il ciclo delle scuole superiori questo giugno.

Le materie della seconda prova dell'esame di maturità 2019

Il Miur aveva anticipato che la seconda prova sarebbe stata una multidisciplinare cioè basata su più materie caratterizzanti.

Oggi, 18 gennaio 2019, sono state comunicate sul sito istituzionale del Ministero dell’Istruzione, ecco quali saranno le materie della seconda prova per alcuni dei principali indirizzi di studio:

Liceo classico: latino e greco

Liceo scientifico: matematica e fisica

Liceo scienze umane: diritto ed economia e scienze umane

Istituto professionale per i servizi di enogastronomia: laboratori servizi enogastronomici, scienza e cultura dell'alimentazione

Istituto professionale servizi per l'agricoltura: valorizzazione attività produttive e legislazione di settore, economia agraria e dello sviluppo territoriale.

Istituto tecnico per il Turismo: discipline turistiche e ambientali e inglese.

Istituto professionale settore servizi indirizzo Servizi Socio- Sanitari: Psicologia Generale Ed Applicata, Igiene e Cultura Medico-Sanitaria.

Istituto Tecnico commerciale: economia aziendale (e in alcuni indirizzi Informatica).

Istituto Tecnico a settore Tecnologico delle comunicazioni, indirizzo informatica e Telecomunicazioni: Informatica, Sistemi e reti.

Sul sito ufficiale del Miur sono disponibili tutti i dettagli anche per tutti gli altri indirizzi di studio.

Prima prova e svolgimento dell’esame di maturità 2019

Il ministro Bussetti ha introdotto alcune novità per l'esame di stato 2019, da quest’anno ci saranno due prove scritte invece di tre: è stata eliminata la terza prova scritta, il quizzone.

La prima prova è il tema di italiano, in essa i candidati dovranno scrivere un elaborato a scelta tra tre categorie diverse:

1) analisi e la produzione di un testo argomentativo che sostituirà il saggio breve e l’articolo di giornale, verranno date due tracce

2) l’analisi del testo che avrà ben due tracce non una come gli anni precedenti, verranno proposti argomenti dall’Unità di Italia fino ad oggi dando particolare rilevanza all’800

3) il tema su tematiche di attualità.

La terza prova, invece, consisterà in un colloquio orale, non più basato sulla tesina (che è stata abolita), ma comprenderà l'esposizione dell'esperienza dell'alternanza scuola lavoro, la discussione degli esiti delle prove scritte, la conoscenza relativa a Cittadinanza e Costituzione e l'esposizione di argomenti proposti dalla commissione.

Un’altra novità inerente alla maturità 2019 riguarderà la correzione: per la prima volta verranno introdotte delle griglie nazionali per avere una valutazione più equa tra le varie scuole nazionali. Il punteggio finale, sempre in centesimi, sarà calcolato in base alla media dell’ultimo trienno e arriverà fino a 40 punti (invece di 25 come gli anni precedenti), a questi punti verranno aggiunti 60 punti ottenuti dalle prove dell’esame di maturità (massimo 20 per ciascuna).

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!