Non sono un omaggio alla tradizione culinaria italiana né potrebberlo esserlo. Sia perché i macaroni and cheese chiamati anche mac'n cheese, ovvero maccheroni al formaggio, sono un 'pallino' americano di derivazione francese, e sia perché nell'ultima versione in cui sono stati proposti sembrerebbero, casomai, un insulto all'alta sapienza italica in fatto di sapori e cucina.

La Costco, sterminata catena alimentare americana all’ingrosso, ha messo sul mercato Usa per consumatori over size, un 'secchio' che contiene 12 chili di pasta precotta con formaggio. Ma ciò che più stravolge nell'offerta, è la scadenza: il prodotto ha una durata di vent'anni.

Pubblicità

Maccheroni al formaggio precotti, versione senza precedenti

Negli Usa sono molto diffuse versione precotte pronte in pochi minuti di macaroni and cheese, essendo diventati una specialità 'nazionale' da quando nel 1700 il presidente Thomas Jefferson gustò il piatto nel corso di una visita in Francia e impose la ricetta nel menù della Casa Bianca.

Da allora, l'industria alimentare Usa si è sbizzarrita, e ora è appena sbarcata sul mercato a stelle e strisce l'ultima versione del maccherone con formaggio.

In una società dove tutto è over size, non stupisce il recipiente scelto dalla Costco per il suo nuovo prodotto, lo 'Chef's Banquet Macaroni and Cheese Storage Bucket': non un semplice contenitore, ma un mega secchio di plastica, che somiglia a quelli che contengono la calce che i muratori usano per imbiancare i muri. Invece contiene 12 chili di pasta precotta, equivalenti a 180 porzioni, al costo di 89 dollari e 99 centesimi, circa 78 euro. Nel recipiente plastificato i due ingredienti, pasta e salsa al formaggio cheddar, sono confezionati separatamente.

Pubblicità

Ma ciò che più lascia perplessi del prodotto, è la data di scadenza non in termini di giorni e mesi, ma di anni. La pasta scade tra vent'anni. Purché, c'è scritto nelle avvertenze, sia conservata in ambiente fresco e secco. Non si riesce ad immaginare quali e quanti conservanti possa contenere per durare tutto questo tempo.

Pasta al formaggio precotta con scadenza tra vent'anni, un segno dei tempi

La pasta al formaggio precotta si può ordinare e arriva direttamente a casa, azzerando la necessità di andare a fare la spesa tutti i giorni.

Sembrerebbe un prodotto al passo con l'attuale fase storica. Va bene in tempo di crisi, di calamità naturale, di guerra, di attacco atomico, soprattutto per la scadenza ventennale. Forse potrebbe essere utile in caso di gravi emergenze, o per sfamare popolazioni nei luoghi più poveri del mondo.

Di fatto, al momento i consumatori americani pare siano entusiasti del nuovo prodotto e i rotocalchi Usa quali 'People' registrano con orgoglio che alla prima uscita il prodotto è già esaurito sul sito di Costco.

Pubblicità

Proprio il sito web della compagnia, ha elencato il prodotto alla voce 'tutti gli alimenti di emergenza'. Sembra che il motivo di tale immediato riscontro di pubblico, sia proprio lo stato di emergenza percepito, più che realmente vissuto.

La stessa Costco giusto qualche giorno fa, ha iniziato a vendere anche la Nutella in secchi da sette libbre. Se è vero che gli americani fanno le cose in grande, questa ulteriore svolta farebbe pensare a una necessità più che di scorte domestiche, di rifornimenti viveri da bunker antiatomico. Cibi in gran quantità e a lunghissima, quasi eterna, conservazione. La qualità passerebbe, ora più che mai, in secondo piano, con buona pace dei cultori del gusto e dei nostri chef stellati.