Nella giornata di ieri 10 febbraio, un giovane ragazzo calabrese di 28 anni è stato rinvenuto privo di vita all'interno di un appartamento nella città di Bologna. A fare la tragica scoperta sono stati gli amici del giovane dopo essere rientrati all'interno dell'abitazione. I ragazzi hanno immediatamente chiamato i sanitari del 118 che però non hanno potuto fare nulla, se non constatarne l'avvenuto decesso. Sul suo corpo non sarebbero presenti segni di violenze. Gli inquirenti stanno ipotizzando che le cause del decesso potrebbero essere attribuibili ad una overdose da sostanze stupefacenti, visto anche che la sera prima il giovane avrebbe trascorso la serata in un locale.

Pubblicità

Cosentino 28enne muore dentro un'abitazione a Bologna

Il 28enne si chiamava Andrea Silvio Rocchetto di origine cosentine, residente precisamente nel comune di Rende, ed è stato rinvenuto nella giornata di ieri, privo di vita, all'interno di un appartamento di Bologna.

Dalle prime informazioni che ci giungono sembra che il giovane fosse ospite di alcuni suoi amici che vivono nella zona universitaria del capoluogo emiliano. Il 28enne nella serata di sabato aveva trascorso la serata all'interno di un locale, e nella giornata di ieri si sarebbe sentito male, mentre si trovava nell'appartamento situato in via Zamboni, da solo.

A ritrovarlo privo di vita sono stati infatti gli amici che hanno immediatamente chiamato i sanitari del 118 che sono giunti presso l'abitazione, ma non hanno potuto fare nulla, se non costatarne l'avvenuto decesso.

La morte del giovane al momento rimane non chiarita, dalle prime indagini effettuate dal medico legale sembra comunque che sia stata causata da un arresto cardiocircolatorio. Gli inquirenti non escludono comunque che a provocare il decesso possa essere stato un abuso di sostanze stupefacenti ingerite la sera prima.

Pubblicità

Sul suo corpo non sarebbero presenti segni di violenza.

Oltre ai sanitari del 118 sul luogo si sono recate le forze dell'ordine che hanno iniziato ad esaminare tutti i rilievi del caso, e sembrerebbe che all’interno dell’appartamento non fossero presenti sostanze stupefacenti. I militari dell'arma hanno iniziato ad ascoltare gli amici del giovane per cercare di ricostruire le ore prima del decesso. Sul suo corpo verrà comunque effettuata l'autopsia in modo tale da sciogliere molti nodi su questa drammatica vicenda.

Nelle prossime ore si dovrebbero perciò avere maggiori informazioni.