Dopo l’annuncio del presidente Emmanuel Macron sulla ricostruzione della cattedrale, colossi del lusso come la Total e L’Oreal, hanno risposto prontamente elargendo donazioni altisonanti. Anche da oltre oceano è arrivata l’offerta di un’organizzazione sulla conservazione dei beni architettonici e culturali. Per non parlare, poi, delle donazioni arrivate da privati cittadini.

Arrivano le donazioni dei magnati Pinault, Arnault, Total e L’Oreal

La famiglia Pinault, che ha il controllo di Gucci, fra le varie attività, è stata la prima a fare una donazione, offrendo 100 milioni di euro. La famiglia Arnault, proprietari del gruppo Lvmh, altro big del lusso, a cui fanno capo i marchi di Christian Dior, Kenzo, Fendi, DKNY, Givenchy, Guerlain, Cèline, Bulgari, ha donato 200 milioni di euro.

È poi arrivata l'ora dell'omaggio della Total, con il suo “dono speciale” di 100 milioni di euro. Non si è fatto aspettare il turno della L’Oréal, della famiglia Bettencourt Meyers, che insieme alla fondazione Bettencourt Schueller, ha donato 200 milioni di euro.

Partecipano alle donazioni anche oltre oceano e i privati cittadini

Il gioco delle donazioni si spinge anche oltre oceano, dove la French Heritage Society, organizzazione sulla conservazione dei beni architettonici e culturali in Francia, con sede a New York, ha fatto partire una campagna di raccolta fondi sulla piattaforma di crowfunding Go Fund Me.

Anche i privati cittadini vogliono partecipare al gioco delle donazioni, tanto da congestionare con le loro offerte di massa il sito Fondation du patrimoine, che gestisce la sottoscrizione nazionale.

Un articolo di Forbes rivela i patrimoni dei colossi del lusso che hanno donato somme ingenti

Un interessante articolo su Forbes, rivela il patrimonio effettivo dei partecipanti a questo gioco delle donazioni. Di seguito, vengono presi in esame i patrimoni della famiglia Pinault, della famiglia Arnault e della famiglia Bettencourt, che hanno fatto donazioni importanti.

La famiglia Pinault, secondo Forbes ha un patrimonio complessivo di 35,2 miliardi di dollari (pari a 31 miliardi di euro). La sua donazione è risultata altisonante, di 100 milioni di euro, ma equivale allo 0,32% del suo patrimonio.

La famiglia Arnault, che addirittura ha donato 200 milioni di euro, per Forbes ha un patrimonio di 93,2 miliardi di dollari, pari a 82 miliardi di euro.

Sempre secondo Forbes la famiglia Arnault nel 2018 con la conglomerata Lvmh, ha chiuso l’anno con un netto di 6,35 miliardi di euro. In questo caso parliamo di una donazione pari allo 0,24% del patrimonio complessivo e all’1,5% dell’utile annuale.

Allo stesso modo la famiglia Bettencourt, proprietaria di L'Oréal, per Forbes ha un patrimonio complessivo di 53,2 miliardi di dollari pari a circa 46 miliardi di euro; quindi la loro donazione di 200 milioni di euro è pari allo 0,43% del loro patrimonio.

La cattedrale confiscata alla chiesa dallo stato francese è stata lasciata senza manutenzione

L'edificio di culto, che è stato confiscato alla chiesa, è stato lasciato dallo stato francese senza manutenzione.

I fondi stanziati per un rifacimento della cattedrale non sono stati sufficienti per metterla in sicurezza.

Adesso il gioco delle donazioni scatenato da Emmanuel Macron, che ha saputo toccare il cuore dei filantropi milionari, permetterà all'amministrazione parigina di avviare i lavori per un restauro tardivo.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!