Un video davvero inquietante è emerso negli scorsi giorni sui social media, per la precisione su Facebook. Secondo quanto riportato dalla stampa internazionale, in particolare dal quotidiano britannico The Sun, che cita fonti locali, un insegnante, William Daniel Camacho Díaz, in servizio presso una scuola di Ferrenafe, località situata nel nord-ovest del Paese, avrebbe costretto un bambino di soli 4 mesi, suo nipote a quanto sembra, a bere da una bottiglia di birra.

Pubblicità
Pubblicità

Il fatto di cronaca si è verificato ad una festa di compleanno, ma grazie ai social network si è diffuso a macchia d'olio e ha destato sconcerto in tutto il mondo.

Tantissime critiche

Le immagini in questione sono diventate, quindi, virali. Nel video si vede il piccolo che è seduto in braccio ad una donna, il cui grado di parentela con il bambino non è chiaro, ma si pensa che possa essere, presumibilmente, la madre di quest'ultimo. Tutto ad un tratto l'insegnante si avvicina al piccolo, e si vede che avvicina la bottiglia con la sostanza alcolica alla bocca del nipotino.

Perù, insegnante costringe il nipotino di 4 anni a bere birra: protesta sui social
Perù, insegnante costringe il nipotino di 4 anni a bere birra: protesta sui social

A questo punto, il bimbo, si gira infastidito, segno palese che non gradiva quella bevanda. Ma lo zio, imperterrito, continua con il suo "piano". Intinge un dito nel liquido e lo porge sulle labbra del piccolo, in modo che possa bere in questo modo la bevanda. Poi, non contento, posta il video su Facebook. Qui l'uomo, così come i suoi famigliari, non si aspettava di certo che quelle immagini potessero creare così tanto scandalo. Il frame è stato comunque rimosso dal social network, soprattutto viste le numerose critiche ricevute.

Pubblicità

Dare da bere delle sostanze alcoliche a bimbi così piccoli può essere davvero un gesto pericoloso, nonché fatale per le creature. Adesso non si esclude che il caso possa essere già finito in mano ai servizi sociali. Non ci sarebbero, al momento, provvedimenti emessi a carico di qualcuno.

Episodi simili

Non è il primo episodio simile che accade nel mondo, negli anni infatti tantissimi adulti si sono resi responsabili di gesti simili. Ricordiamo ad esempio quanto accaduto in Russia nel gennaio scorso, precisamente nella città di Shebekino nella regione occidentale del Paese, dove la madre di un bambino di otto mesi ha dato al piccolo della vodka in modo di farlo dormire.

In quel caso la donna doveva fare altro, probabilmente aveva bisogno di un momento di divertimento, e quindi escogitò questo folle piano. Anche in quel caso il fatto suscitò abbastanza indignazione. La gente infatti si chiede come si possano compiere simili azioni su bambini così piccoli. Sicuramente nei prossimi giorni, o al massimo nelle prossime settimane, potremo conoscere qualche particolare in più su quanto accaduto in Perù.

Clicca per leggere la news e guarda il video