Quella che arriva dalla provincia di Viterbo, in particolare dal piccolo "borgo fantasma" di Celleno, è una notizia davvero curiosa, che riguarda una tradizione altrettanto singolare. Stiamo parlando della cosiddetta gara dello sputo del nocciolo di ciliegia. La cittadina laziale è famosa infatti per la produzione di un particolare tipo di questo frutto, chiamata appunto "ciliegia cellena". Ogni anno nel piccolo paesino si svolge la tradizionale "Festa delle ciliegie".

Quest'anno la kermesse si è svolta lo scorso weekend, ed è durata 3 giorni, dal 7 al 9 giugno. Una delle specialità che sono state protagoniste della manifestazione è la crostatona di oltre 20 metri offerta a tutti i partecipanti. Tutto ovviamente a base di ciliegia. Poi, come da rito, la tradizionale gara dello sputo: quest'anno c'era da battere il record del 2018, che è di ben 22,80 metri.

La gara dello sputo

Tutto si svolge con un'organizzazione impeccabile.

La zona in cui i vari concorrenti si sfidano a sputare viene appositamente delimitata, creando di fatto, uno "sputodromo". Celleno ha circa 1500 abitanti, e questa tradizione è davvero molto sentita: la stessa attira curiosi infatti da ogni parte d'Italia, ma anche da tutta la zona. I partecipanti alla gara dello sputo si preparano tutto l'anno per questo appuntamento, con un training lungo e faticoso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità

Il record appartiene a Mauro Chiavarino, che lo scorso hanno, come già detto, lanciò il nocciolo ad una distanza di oltre 22 metri. Quest'anno comunque è stato Flavio Pizzo, che ha coperto con lo sputo una distanza di 16,40 metri. Per poter battere il record ci sarà sicuramente il prossimo anno, quando questa tradizione si rinnoverà come di consueto.

Borgo inserito tra i tesori del Fai

Celleno è un paesino piuttosto grazioso, che lo scorso anno è entrato di diritto tra i tesori del Fai (Fondo Ambiente Italiano).

Si vocifera che recentemente la zona sia stata scelta da Paolo Sorrentino come set per un suo prossimo film. Il borgo infatti si trova in una posizione invitante, non lontano da Roma e prossimo al Lago di Bolsena, vicino quindi ad una delle zona naturalistiche più bello dello Stivale. L'organizzazione della manifestazione viene curata dalla Pro Loco locale. Inoltre, nell'ultima edizione, si sono avute anche tantissime novità, come ad esempio la "Sangrilegia", una speciale sangria locale fatta sempre, ed esclusivamente, con le ciliegie locali.

Alcuni partecipanti alla tradizionale gara vengono addirittura dall'estero, segno quest'ultimo di come gli appassionati di questa particolare disciplina sia sparsi in tutto il mondo. Quella di Celleno è una tradizione sicuramente da custodire e valorizzare, così come ogni ambito della nostra millenaria cultura italiana.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto