La storia sembra semplice: una ragazza, Deborah, vuole trasferirsi a Milano per stare accanto alla sua fidanzata Laura. La ricerca di una casa in affitto comincia e termina con l'individuazione dell'immobile giusto, di proprietà di Patrizia e di sua figlia (due donne milanesi).

L'accordo per l'affitto della casa sembra ormai giunto al termine quando, a pochi giorni dalla firma del contratto, le due donne proprietarie della casa rimandano con scuse poco credibili fino ad arrivare alla proposta di vendita della casa (escludendo,quindi, la possibilità di affitto).

Dopo che Laura e Deborah si lamentano perché non trovano giusto cambiare quanto detto e deciso solo pochi giorni prima, viene fuori la vera motivazione di questo cambio di idee: i documenti di Deborah avevano rivelato alla signora il luogo di nascita della ragazza, Foggia. Da questo momento la signora Patrizia si esprime in modo molto negativo nei confronti dei meridionali ed il tutto viene documentato e in un post 'denuncia' su Facebook. Nell'audio inviato su Whatsapp alle due ragazze, Patrizia si vanta di essere razzista, di non volere meridionali in casa propria e di essere orgogliosamente 'salviniana'. Deborah, che ha ricevuto migliaia di commenti di solidarietà e vicinanza, ha fatto sapere di valutare la possibilità di sporgere denuncia contro la donna.

Le scuse e la replica di Salvini e della Lega

Da parte della signora Patrizia la vicenda sembrava avvolta nel silenzio fino a quando la stessa è stata interpellata dalla trasmissione radiofonica 'La zanzara', condotta da Giuseppe Cruciani su Radio24. La donna si è scusata rimangiandosi tutte le brutte affermazioni fatte e dichiarando di non appartenere a nessuno (neanche alla Lega ed a Matteo Salvini).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Matteo Salvini

La signora ha anche detto di essere disposta ad affittare casa alla ragazza e di incontrarla per chiederle scusa.

Anche l'ex ministro dell'interno Matteo Salvini ha parlato della vicenda senza mezzi termini dando della 'cretina' alla signora che ha negato l'affitto alla ragazza foggiana. Il segretario della Lega ha espresso il parere sulla vicenda durante l'assemblea degli amministratori locali del Carroccio a Milano, dicendo di non conoscere la signora ma che la stessa è lontanissima dal suo pensiero.

Anche i segretari foggiani della Lega stanno commentando il fatto in questi giorni: Daniele Cusmai ha detto che questi sono comportamenti singolari che si commentano da soli e che nulla hanno a che vedere con la loro parte politica, mentre Antonio Vigiano auspica di potersi confrontare presto con la vittima della vicenda e spera che "questo fatto non danneggi la Lega".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto