Una terribile tragedia si è verificata la notte scorsa in Austria, precisamente a Kitzbuhel, una nota località sciistica del Tirolo. Secondo quanto riporta la stampa internazionale, un 25enne, le cui generalità non sono state ancora diffuse, avrebbe ucciso la sua ex ragazza di 19 anni e tutti i suoi famigliari. Tutto sarebbe scattato nelle prime ore del mattino, quando l'omicida si è recato presso il domicilio delle vittime, in quanto voleva delle spiegazioni dalla sua ex circa la sua relazione con un nuovo ragazzo.

Secondo quanto riferisce la testata giornalistica online Leggo ieri sera, 5 ottobre, il giovane aveva visto la 19enne in compagnia di un altro ragazzo in un locale del posto ed è andato su tutte le furie.

Si erano lasciati due mesi fa

A quanto sembra i due si erano lasciati circa due mesi. Sarebbe stato lo stesso assassino a costituirsi alla Polizia nelle prime ore del mattino, dicendo di aver ucciso ben cinque persone.

Le vittime, oltre alla ragazza, sono suo fratello e i suoi genitori 51enni, oltre al nuovo ragazzo della giovane, che si trovava in casa al momento del dramma. Gli inquirenti non hanno ancora confermato il movente, anche se hanno parlato di un attacco di gelosia.

Secondo le prime indiscrezioni che giungono dal Tirolo, sembra che in un primo momento il 25enne si sia recato a casa dell'ex per chiedere spiegazioni, come già detto, poi però sarebbe scaturito un diverbio e il padre di lei lo avrebbe mandato via.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

A questo punto l'autore del misfatto sarebbe tornato a casa propria, dove ha preso la pistola di proprietà del fratello. Intorno alle ore 5:00 del mattino, ha raggiunto nuovamente il domicilio dell'ex, ha rotto il vetro di una finestra e una volta nell'abitazione ha fatto fuoco prima contro la ragazza e il suo nuovo uomo. Poi ha colpito a morte le altre vittime.

In un primo momento si era parlato di un adolescente

Sempre secondo quanto si apprende dai media austriaci, in un primo momento si era diffusa la voce che a sparare fosse stato un adolescente, mentre poi si è appurato che si è trattato di una persona maggiorenne.

Sul luogo del fatto di cronaca sono giunti immediatamente circa 25 agenti della Polizia, unitamente alla squadra specializzata in crimini, varie ambulanze e l'intera unità di crisi.

Il sindaco di Kitzbuhel, Klaus Winkler, ha disposto che sul pennone del municipio venga issata la bandiera nera in segno di lutto: lo stesso primo cittadino è sconvolto per quanto avvenuto nella nota località turistica.

Probabilmente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori particolari sulla notizia di questa assurda tragedia che ha colpito l'Austria, e che in breve tempo ha fatto il giro del mondo, destando sconcerto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto