Il 34enne Giuseppe Calianno, il militare dell'Arma dei carabinieri che questa mattina poco prima dell'alba ha provocato un brutto sinistro stradale sulla superstrada che da Lecce conduce a Brindisi è stato arrestato con l'accusa di omicidio stradale. Lo rendono noto i media locali. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polizia Stradale del capoluogo di provincia salentino, l'uomo, originario di Brindisi, ha imboccato la statale 613 contromano, procedendo per una decina di chilometri sulla stessa.

Alcuni automobilisti di passaggio, intorno alle ore 4:30, hanno notato il veicolo di Calianno, una Bmw, che andava in senso contrario alla direzione di marcia, verso Lecce. Proprio da qui proveniva una Renaul Clio, sulla quale viaggiava Derio Serio, un 59enne originario di San Donaci, ma residente nella piccola frazione brindisina di Tuturano. Quest'ultimo, sempre secondo quando riferiscono i media locali, si trovava in compagnia di un amico residente nella vicina San Pietro Vernotico, sempre nel brindisino. Per il 59enne non c'è stato purtroppo nulla da fare, in quanto sarebbe morto sul colpo.

Carabiniere ubriaco alla guida

Il militare sarebbe rimasto ferito in maniera non grave durante l'impatto e, insieme all'amico di Serio, è stato portato presso l'ospedale Vito Fazzi di Lecce. Qui Calianno è stato sottoposto ai relativi test tossicologici, i quali hanno evidenziato che lo stesso era ubriaco, in quanto nel sangue aveva sostanze alcoliche superiori di ben quattro volte al limite consentito per legge, ben 1,8 g/l contro lo 0,5 ammesso dal codice della strada.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Per questo gli inquirenti hanno deciso per lui la misura cautelare. Sia l'amico della vittima che il carabiniere, fortunatamente, non corrono alcun pericolo di vita.

Visionate le telecamere installate sulla superstrada

Su luogo del fatto di cronaca, che si trova non molto non lontano dallo svincolo per Surbo, stamane sono giunti, oltre agli agenti della Statale, i tecnici dell'Anas e i Vigili del Fuoco.

Le Forze dell'Ordine hanno proceduto ai rilievi del caso, mentre i pompieri hanno estratto dalle lamiere sia la vittima che i due feriti. Le due vetture, a causa della violenza dell'impatto, sono andate completamente distrutte. Sotto choc la comunità di Tuturano, dove Serio era molto conosciuto. Lo stesso era un dipendente del Comune di Brindisi, precisamente presso il dipartimento delle Attività Produttive.

Una brava persona conosciuta da tutti: la notizia della sua scomparsa si è immediatamente diffusa in tutta la provincia, lasciando tutti senza parole. Nelle prossime ore si potranno conoscere ulteriori dettagli su questo brutto incidente.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto