La senatrice a vita Liliana Segre da oggi sarà sotto scorta per la sua sicurezza personale. Lo ha deciso il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza, che ha considerato molto gravi gli insulti ricevuti dalla Segre in questi ultimi giorni. Come si ricorderà, la donna è stata deportata presso il campo di concentramento di Auschwitz, dove i nazisti hanno sterminato milioni di Ebrei. Quando la donna fu rinchiusa nel lager aveva solo 14 anni.

Da sempre si batte per combattere antisemitismo e razzismo, e recentemente il Governo ha creato proprio una Commissione in suo nome per combattere questi pericolosi fenomeni, che recentemente stanno aumentando in maniera esponenziale. Il partito Forza Nuova, di estrema destra, nel corso di una manifestazione a Milano ha esposto proprio uno striscione contro la Segre e da quel momento il prefetto Renato Saccone ha deciso di metterla sotto scorta.

La coalizione di destra non ha firmato a favore della Commissione

Secondo quanto riferito dai maggiori quotidiani nazionali negli scorsi giorni, la coalizione di destra non ha firmato in favore dell'istituzione di questa Commissione straordinaria d'inchiesta. Il fatto ha suscitato aspre polemiche tra la maggioranza, e proprio per la creazione di questo organo istituzionale la donna è stata violentemente attaccata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Sugli insulti ricevuti via web dalla senatrice la Procura meneghina ha aperto un fascicolo d'inchiesta, e ad occuparsene è il dipartimento dell'Antiterrorismo. L'incolumità di Liliana adesso è una priorità per le Forze dell'Ordine. Il leader del Pd, Nicola Zingaretti, ha affermato che adesso bisogna fare scudo intorno alla donna e proteggerla, questo per farle sentire tutta la vicinanza anche del mondo politico e delle istituzioni.

Per il deputato dem, Antonio Fiano, che a Liliana Segre sia stata assegnata una scorta è un segnale molto preoccupante, in quanto si credeva che il fenomeno dell'antisemitismo fosse solo un lontano ricordo. La donna verrà seguita durante i suoi spostamenti da due carabinieri.

Salvini: 'Anche io ricevo minacce ogni giorno'

Sulla vicenda è intervenuto il leader della Lega, Matteo Salvini, che considera molto gravi le minacce che sono state rivolte alla Segre, e ricorda però come anche lui ne riceva ormai ogni giorno.

Novità video - Minacce a Segre, assegnata scorta a senatrice a vita
Clicca per vedere

Per il numero uno del Carroccio minacciare qualsiasi individuo è un brutto gesto. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori dettagli sull'assegnazione della scorta alla senatrice a vita, una delle ultime sopravvissute all'orrore dei campi di sterminio nazisti, che durante la Secondo Guerra Mondiale hanno provocato oltre sei milioni di vittime.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto