Una ragazza di 18 anni ha perso la vita, probabilmente scavalcando il cancello, della sua casa avendo dimenticato le chiavi. Il tragico avvenimento è successo nella notte tra il 2 e il 3 novembre, in provincia di Torino. La ragazza, Erika Russo Testagrossa, sarebbe infatti rimasta incastrata all'inferriata del cancello morendo soffocata.

Tragedia a Loranzé: diciottenne muore mentre prova a scavalcare il cancello di casa

Il drammatico incidente si è consumato a Loranzè, un piccolo centro a pochi chilometri da Ivrea, in Piemonte.

Secondo quanto ricostruito dalle Forze dell'Ordine, Erika Russo Testagrossa avrebbe tentato di scavalcare il cancello della sua casa, per non disturbare i suoi genitori e la sorella. La ragazza aveva dimenticato le chiavi di casa. Dopo aver oltrepassato il cancello della sua abitazione, però, sarebbe rimasta impigliata con il collo del maglioncino all'inferriata di metallo, ed è morta strangolata.

La vittima è stata ritrovata questa mattina dalla sorella: non avendola vista nel suo letto si è messa a cercarla in casa e infine l'ha trovata priva di vita, ai piedi del cancello.

L'allarme è stato dato subito, ma ormai era troppo tardi. I medici del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della giovane. L'ipotesi più accreditata è appunto quella di un tragico incidente, anche perché non sono state rilevate ferite evidenti sul corpo che potrebbero far pensare a un'aggressione. La salma sarà trasportata al centro di medicina legale di Strambino per essere sottoposta all'esame autoptico.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Sono in corso le indagini per la morte di Erika Russo Testagrossa: l'ipotesi più accreditata è quella di un incidente

I Carabinieri, giunti sul posto, hanno effettuato i rilevamenti necessari e hanno ascoltato i familiari della ragazza per fare chiarezza su quella che sembra a tutti gli effetti una disgrazia. Gli inquirenti comunque, per il momento, non vogliono scartare nessuna ipotesi.

Erika Russo Testagrossa aveva compiuto diciotto anni ad aprile scorso e frequentava l'ultimo anno presso l'istituto alberghiero.

Suo padre, sopraffatto dal dolore, la descrive come una ragazza solare. Tutti la conoscevano a Loranzè, il paesino che conta circa mille abitanti, in provincia di Torino: la vittima studiava, ma aveva già iniziato a lavorare presso alcune strutture, anche in Trentino, come cameriera di sala.

Alcuni suoi amici e compagni di scuola, Chiara e Nicolò, ai giornalisti del Corriere hanno raccontato che sognava di andare in Spagna, come molti giovani, e che era una ragazza allegra e dinamica.

Nessuno ancora riesce a credere a quello che è successo e tutta la comunità del paesino piemontese si è stretta attorno alla famiglia per la tragica perdita.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto