Turchia, aeroporto Sabiha Gökçen, 35 km a sud est di Istanbul: un aereo della Pegasus Airlines esce di pista, si spezza in tre e prende fuoco. Al momento i feriti risultano 179. Si tratta di un volo locale partito da Smirne con 183 persone a bordo, inclusi alcuni bambini e sei membri dell'equipaggio, che è finito fuori pista: nell'impatto contro un muro si è spezzato in tre tronconi e ha preso fuoco. Il Boeing 737 avrebbe dovuto atterrare al Nuovo Aeroporto di Istanbul, scalo sulla sponda europea costruito nel 2018 per sostituire l'Ataturk, invece sarebbe stato costretto a dirottare sul Sabiha Gökçen, sponda asiatica, a causa di un guasto.

L'incidente

Il Boeing quando ha toccato terra è 'andato lungo' e una volta fuori pista si è spezzato in tre tronconi, impattando contro un muro e prendendo fuoco. Condizioni atmosferiche critiche - pioggia e vento - tra le probabili concause dell'incidente. La procura di Istanbul ha aperto un'inchiesta per accertare le cause dell'impatto e se addebitare a un problema tecnico o a un errore umano l'incidente. Pare infatti che il velivolo abbia iniziato le manovre di atterraggio in ritardo per un errore dei piloti.

Il ministro dei trasporti Cahit Turan ha parlato di 'forte atterraggio'.

Le condizioni dei passeggeri

Tre morti e 179 i feriti sulle 183 persone, tra cui 12 bambini, a bordo del velivolo della Pegasus Airlines: lo conferma il ministro dei Trasporti turco Cahit Turan. A bordo del velivolo erano presenti 22 cittadini stranieri di 12 nazionalità diverse secondo quanto riferito dal ministro turco Fahrettin Koca.

Almeno venti le persone trasportate in ospedale a causa delle ferite riportate. L'incendio divampato a causa dello spezzamento in tre tronconi della fusoliera è stato subito domato. Intervenute in massa le squadre di soccorso giunte insieme ai vigili del fuoco intervenute per l'incendio divampato a bordo. Lo scalo è stato chiuso per diverse ore e i voli sono stati dirottati sul Nuovo Aeroporto che si trova sulla sponda europea di Istanbul.

Non il primo caso per la Pegasus Airlines

La compagnia low cost turca ha alle spalle più di vent'anni di voli, una flotta di 83 aerei ed opera anche su diversi scali italiani. Nonostante questo la Pegasus non è nuova a simili incidenti: l'anno scorso presso lo scalo di Trebisonda un aereo è andato fuori pista ed è restato in bilico sulla scogliera. Difficilissimo il recupero del velivolo bloccato sulla scogliera a picco sul Mar Nero, salvi in quell'occasione tutti i passeggeri a bordo compresi i membri dell'equipaggio.

Circa un mese fa un altro velivolo della Pegasus era andato fuori pista nello stesso scalo della città sul Bosforo, il Sabiha Gökçen.

L'aereo proveniente dagli Emirati Arabi Uniti ha perso il controllo a causa del forte vento è 'arrivato lungo' terminando la corsa sull'erba fuori pista, illesi tutti i passeggeri.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!