Naomi Campbell è stata ammaliata dallo 'sceriffo' italiano Vincenzo De Luca. Così è soprannominato il Governatore della Regione Campania dai tempi in cui era sindaco di Salerno. De Luca, si sa, ha uno stile assertivo e non ama le mezze misure. E così, da quando l'Italia è piombata nell'emergenza sanitaria per il dilagare nel nostro Paese del Coronavirus, sta seguendo una linea intransigente. Per la top model britannica, una lezione da dare agli Usa e ai suoi cittadini che prendono sottogamba la pandemia in corso.

Da Presidente di Regione De Luca ha firmato, precedendoli, ordinanze anche più restrittive dei decreti governativi, e ne ha dato notizie nel corso di quotidiane dirette Facebook. Giorni fa, ha annunciato di inviare carabinieri con il lanciafiamme se a qualcuno, specie nell'area metropolitana di Napoli, venisse in mente di organizzare feste di laurea. Il video, inserito in una sequenza di immagini dove anche sindaci di alcuni comuni italiani rimproverano i propri cittadini a spasso, è stato ripreso dal 'New York Times', ma anche dalla Venere nera sul suo profilo Instagram.

Naomi Campbell: 'America ascolta'

'Listen, America, Listen': ascolta America, ascolta! Il monito agli Usa dove vive, arriva dalla supermodella, attrice e attivista Naomi Campell, oggi 49enne, per molti anni di casa in Italia perché protagonista assoluta delle passerelle d'alta moda milanesi. Prima donna di colore ad apparire sulla copertina di Vogue, Naomi Campbell ha rilanciato il video che mostra la sfuriata di De Luca contro i cosiddetti furbetti, pronti ad aggirare le regole, aggregarsi favorendo contagi.

"Mi arrivano notizie che qualcuno vorrebbe preparare la festa di laurea. Mandiamo i carabinieri, ma li mandiamo con i lanciafiamme", dice il Governatore in quelle immagini riproposte da Naomi e sottotitolate in inglese.

In successione, il video mostra anche le reazioni di altri amministratori italiani verso cittadini 'disobbedienti', quali il sindaco di Bari e Presidente dell'Anci, Antonio De Caro, che fa un blitz in spiaggia, e i primi cittadini di Messina e Reggio Calabria, Cateno De Luca e Giuseppe Falcomatà.

E' stato pubblicato sul sito del 'New York Times' per evidenziare la ferma risposta di alcuni rappresentanti delle nostre istituzioni verso chi non rispetti i divieti. Naomi Campbell ha ripreso il video dalla pagina della giornalista Rula Jebral, protagonista di un monologo a favore delle donne all'ultima edizione del Festival di Sanremo. Nel suo post, Jebral aveva scritto in inglese che ama gli italiani, il loro spirito, la loro creatività, l’anima, il coraggio, la passione e la compassione.

Naomi Campbell, implicito monito al Presidemte Trump

Il monito di Naomi Campell sembra rivolgersi implicitamente all'amministrazione Trump.

Il Presidente è stato costretto nel giro di pochi giorni ad abbandonare l'approccio negazionista al coronavirus, paragonato a un'influenza tenuta sotto controllo, e a dichiarare lo stato d'emergenza sanitaria. Proprio come aveva fatto l'Italia, primo Paese occidentale colpito, lo scorso 31 gennaio dopo il monito dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. In Usa, finora, sono stati registrati 55mila contagi, con focolai in diversi stati, e 680 decessi, la maggior parte nella città di New York. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha registrato una grande accelerazione nella diffusione del virus e nel numero di casi.

Secondo l'Oms, gli Usa potrebbero diventare a breve il prossimo epicentro del contagio.

Eppure Trump non sembra preoccuparsene, intenzionato, piuttosto, a 'riaprire' al più presto il Paese. "La cura non può essere peggiore della malattia", ha detto il Presidente, preoccupato per il crollo della Borsa. In un'intervista a 'Fox News' andata in onda ieri, Trump ha riferito che vorrebbe allentare le restrizioni anticoronavirus entro Pasqua, cioè tra meno di tre settimane, quando nel Paese potrebbe verificarsi il picco dei contagi. Al momento, gli Stati Uniti sono il terzo Paese al mondo più colpito dalla pandemia dopo Cina e Italia, ma con i dati di contagiati in aumento, potrebbero presto superare l’Italia.

Naomi Campbell, tutorial per lavare le mani

Costretta a spostarsi per lavoro, Naomi Campbell viaggia in tenuta 'antivirus': tuta speciale bianca, mascherina, occhiali e guanti in lattice. Così l'ha fotografata l'amica e collega Linda Evangelista all’aeroporto di Los Angeles. "La sicurezza prima di tutto", ha scritto a corredo della foto pubblicata su Instagram.

La top model non ha mai nascosto d'essere germofobica: la sua ossessione per germi e batteri le fa compiere riti igienici fissi prima di volare. A breve, potrebbe non succedere più: le maggiori compagnie aeree americane stanno valutando la possibilità di sospendere tutti i voli passeggeri interni per i crescenti casi di contagio tra il personale.

Non solo da noi Barbara D'Urso: giorni fa sui social, Naomi Campbell ha cercato di sensibilizzare i follower attraverso un video tutorial su come lavare le mani come misura di prevenzione del Covid-19. Tra i suoi post, anche il monito, 'stay home', restate a casa, e un cuore tricolore con al centro lo stivale.

Segui la nostra pagina Facebook!