Dal sondaggio di Winpoll del 24 marzo scorso emerge che la maggioranza degli italiani (il 52% degli intervistati) non sarebbe soddisfatta delle misure economiche adottate dal governo a seguito dell'emergenza sanitaria in corso.

I più critici nei confronti delle scelte economiche dell’esecutivo sono gli elettori del centrodestra, mentre tali decisioni trovano il consenso nell'elettorato del Partito Democratico (che dà un giudizio positivo per l'82%) e del Movimento Cinque Stelle (per il 78%).

I risultati del sondaggio di Winpoll

Dal sondaggio di Winpoll risulta precisamente che per il 52% degli italiani le misure economiche prese in queste settimane non sarebbero sufficienti, mentre sono giudicate in maniera positiva dal restante 48%.

Riguardo invece al giudizio complessivo che gli italiani danno su come il Governo sta gestendo l'emergenza sanitaria in atto, troviamo che il 52% dà un parere positivo, mentre il 48% ne dà uno negativo. Giudizio negativo invece per l’operato delle opposizioni, che non hanno convinto il 64% degli intervistati in questo difficile momento, contro un 36% che si è invece ritenuto soddisfatto della loro azione.

Convincono invece i Presidenti di Regione, in particolar modo: il Presidente del Veneto Luca Zaia che riceve un 79% di giudizi positivi, seguito dal Presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini con il 73% e dal Presidente della Lombardia Attilio Fontana, che chiude il podio con il suo 72%.

Il premier Conte guida due classifiche in contrapposizione tra loro: per il 29% degli intervistati è considerato il politico più adatto per affrontare la crisi in atto, mentre nell'altra graduatoria viene ritenuto, dal 22,4% del campione, il meno pronto tra gli amministratori per combattere l’emergenza sanitaria e economica.

I sondaggisti di Winpoll hanno chiesto pure agli italiani quando - secondo loro - si ritornerà alla vita normale: secondo il 31% questo accadrà nel corso dell’estate, per il 18% dopo che verrà trovato il vaccino, per il 15% dopo la fine dell’estate, per il 24% fra due mesi, per il 10% fra solo un mese e infine per un 2% di ottimisti ciò avverrà a inizio aprile.

Inoltre, il 58% degli intervistati è convinto che una volta tornati alla normalità la propria situazione economica sarà peggiorata in modo considerevole, per il 22% sarà lievemente peggiorata e per il 19% la propria situazione economica sarà la stessa, mentre un 1% ritiene che la propria condizione sarà migliore.

Le intenzioni di voto degli elettori

Nel sondaggio elettorale che Winpoll ha elaborato per Il Sole 24 ore vengono evidenziate anche le intenzioni di voto ai partiti.

La Lega è ancora il primo partito e si attesta al 30,6%, nel centrodestra Fratelli d’Italia è al 13,7%, mentre Forza Italia avrebbe il 5,0%. Il Partito Democratico è sondato al 23,1%, mentre il Movimento Cinque Stelle si trova al 12,8%.

Male Italia Viva, il partito fondato da Matteo Renzi, al momento sarebbe precisamente al 2,8% e verrebbe superato anche da La Sinistra, che si trova al 3,1%. Nel frattempo Azione di Calenda è al 2%, +Europa al 1,5%, i Verdi sono al 2,2%, il Partito Comunista all'1,1%.

Gli "altri partiti" minori, vengono quotati complessivamente al 2,1%.

Segui la nostra pagina Facebook!