Paige Jonhson, la 17enne scomparsa 10 anni fa da Florence (città della contea di Boone, nello Stato del Kentucky) è stata ritrovata senza vita qualche giorno fa in un bosco dell'Ohio. I suoi resti, carbonizzati, sono stati rinvenuti da un cacciatore. Ora, gli inquirenti sono a lavoro per risolvere definitivamente il terribile caso di Cronaca Nera e scoprire cosa è accaduto alla giovane.

La scomparsa di Paige

La sera del 22 settembre 2010, Paige Jonhson, dopo aver salutato la figlioletta Makenzie (oggi 12enne) e la madre uscì per andare ad una festa. Secondo quanto ricostruito dai familiari, passò a prenderla un suo amico più grande, Jacob T.

Bumpass (all'epoca dei fatti 22enne) residente a Taylor Mill (nella vicina contea di Kenton). Il giovane, raccontò di aver riaccompagnato Paige intorno all'una di notte e, in proposito, precisò di averla lasciata all'incrocio tra la 15° strada e Scott Boulevard a Covington (ad una quindicina di minuti di distanza dalla casa della ragazza).

Quando i genitori di Paige sporsero denuncia di scomparsa ed iniziarono le ricerche e le indagini, si scoprì però che, secondo i tabulati telefonici, infatti, il 22enne in quel momento era a Florence, vicino all'abitazione della famiglia Jonhson.

Le ricerche di Paige

Le indagini, in un primo momento, si concentrarono nell'East Fork State Park, una vasta area boschiva nella contea di Clermont.

Proprio da lì, infatti, Bumpass - l'ultima persona ad aver visto in vita Paige - inviò un messaggino di testo alle ore 4.28 del 23 settembre. Tuttavia, i cani molecolari non trovarono nulla e Jacob, nonostante i forti sospetti avanzati dal capo della polizia Spike Jones, non entrò mai ufficialmente nelle indagini.

Poi, con il passare del tempo, l'attenzione sul caso di Paige Jonhson scemò anche se, come hanno sempre sostenuto gli inquirenti, la scomparsa della giovane mamma non venne mai considerata un "cold case" e, seppur con altri ritmi le indagini, sono proseguite.

Il ritrovamento di Paige

La scorsa settimana, dopo quasi 10 anni di ricerche, la svolta.

Mercoledì 25 marzo, i genitori, dalla pagina Facebook dedicata al giallo della 17enne (What Happened to Paige Johnson) hanno annunciato: "Abbiamo trovato Paige". I resti carbonizzati della ragazza sono stati rinvenuti nei boschi nella contea di Clermont, in Ohio (a meno di un'ora distanza da Florence), proprio in un punto dove il cellulare di Jacob era stato agganciato da una cella. "Siamo sconvolti e con i cuori spezzati - hanno poi aggiunto - ma ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato".

I resti di Paige sono stati ritrovati da un cacciatore di cervi, domenica 22 marzo, nel boschi di Williamsburg Township. L'uomo ha dato l'allarme dopo aver notato un teschio sul terreno. La polizia, subito intervenuta, ha effettuato i rilievi del caso ed il medico legale, dopo aver effettuato degli accertamenti sull'impronta dentale, ha confermato che si trattava proprio della 17enne scomparsa 10 anni fa.

L'attuale capo della polizia di Covington, Rob Nader ha dichiarato: "Tutti noi volevano ritrovare Paige viva e, oggi, sono triste di annunciare che tutte le speranze sono svanite. Ho comunicato la notizia ai genitori della ragazza che, ora, finalmente, possono dare degna sepoltura alla figlia e sto lavorando per scoprire cosa è davvero successo quella notte".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!